Falsa partenza Robur: anche nel derby va ko. Ed ora c’è Firenze

4' di lettura 30/11/-0001 -
Non parte nei migliori dei modi l’annata sportiva ufficiale della Robur Osimo. Due le gare svolte, due le sconfitte patite. La prima a Siena, dove la preparazione atletica ancora in fase di svolgimento ha compromesso la gara.

di Giacomo Quattrini
redazione@vivereosimo.it


Non parte nei migliori dei modi l’annata sportiva ufficiale della Robur Osimo. Due le gare svolte, due le sconfitte patite. La prima a Siena, dove la preparazione atletica ancora in fase di svolgimento ha compromesso la gara. Negli ultimi minuti Siena ha piazzato un parziale mortifero di 10-0 che è valso la vittoria.

Sugli scudi Evangelisti con 36 punti. Proprio il giovane ex Osimo ha dato quello slancio in più ai toscani senza la quale la Robur avrebbe vinto facile. Chissà quanti rimorsi nella dirigenza roburina per non essere riusciti a riscattarlo da Rieti, che ne detiene il cartellino.

Evangelisti avrebbe fatto sicuramente comodo a questa Edilcost che ad oggi conta un uomo in meno nel roster, quell’uomo che avrebbe dovuto rimpiazzare il mancato approdo di Rugolo. Il fatto comunque che a Siena si sia perso solo per un crollo fisico rinfrancava i supporters.

Molti speravano già tre giorni dopo di vedere un’altra Edilcost contro Fossombrone, pronta atleticamente per vincere il derby. La Robur in effetti è sempre in gara e pare poter fare il bello e cattivo tempo, ma i forsempronesi non hanno mai mollato un centimetro, si sono esaltati per umiltà ed hanno sempre ricucito lo strappo.

I giocatori di Ciani sono apparsi meno convinti e determinati. Come se l’impegno di Coppa fosse un impiccio. Hanno giocato con il fuoco e si sono scottati. Ogni volta che Osimo accelerava sembrava poter chiudere il confronto, ma poi non aveva le forze, forse mentali più che fisiche, per chiudere definitivamente la contesa.

Il match si protrae oltre i 40’. L’Edilcost rischia già grosso a pochi secondi dalla sirena, quando soltanto una bomba di Bucci evita il ko e regala il supplementare. Qui Osimo scappa di nuovo sul più 7, ma regolarmente Fossombrone rientra e nel finale piazza il colpo di coda e trionfa 80-81 nel primo derby stagionale.

“Certo, sono amareggiato per l’aver perso il derby con il Fossombrone. Lo sono personalmente, per la squadra e per il pubblico. Sono comunque situazioni prevedibili considerato il periodo della stagione, condizionato dalla preparazione atletica. E nonostante le sconfitte in Summer Cup con Siena e Fossombrone, le indicazioni sono positive”.

E’ quanto ha dichiarato il coach dell’Edilcost Osimo, Franco Ciani, all’indomani dello stop interno con il team pesarese. “Mi riferisco –ha precisato Ciani- ai miglioramenti difensivi che ci hanno permesso di condurre la gara per 30 minuti abbondanti, mentre sotto il profilo offensivo ieri sera siamo risultati meno fluidi rispetto alla prestazione eccellente nel tiro contro il Siena.

Una conseguenza, questa, come ho già detto, del periodo che stiamo attraversando, con in atto la preparazione atletica, i cui carichi non sempre vengono smaltiti rapidamente dai giocatori”.

“Una cosa è indubbia: dobbiamo crescere nella gestione del vantaggio –ha sottolineato il coach Ciani-, oltre ad imparare a dare la spallata decisiva all’avversario nel momento topico dell’incontro, come quando ieri sera nell’overtime ci siamo trovati avanti di 7 punti, 78-71 a 1’58’’ dalla fine, per poi concludere come tutti sappiamo”

Poco importa. I due punti persi non sono molto pesanti. Bisognerà iniziare a fare sul serio dal 14 ottobre nell’esordio contro Firenze. Ma intanto l’epica sfida ai toscani si ripete pure in Summer Cup mercoledì sera al PalaBaldinelli. Questa volta i giocatori di Ciani dovranno fare di tutto per vincere e non lasciare nulla al caso, perché la sfida con Firenze ha un valore particolare, storico.

I tifosi vogliono la vittoria e la Robur vuole i tifosi attorno a se. Ecco allora il modico prezzo di 5 euro per entrare al Palas. Se Osimo non vince dirà addio al passaggio del turno in Coppa, ecco un motivo in più per regalare il primo sorriso ai supporters. Sabato infine la Robur ospiterà Siena, che nella seconda giornata ha espugnato il PalaMandela nel derby contro i fiorentini.

Partita intanto la campagna abbonamenti dell’Edilcost Robur Osimo stagione 2007-08. Dal match con il Basket Fossombrone, valida per la seconda giornata di andata della Summer Cup, sono in vendita gli abbonamenti per seguire la stagione dell’Edilcost, che dal 14 ottobre prenderà parte al campionato nazionale di serie B-1, girone B.

Questi i prezzi dei vari settori: ordinario 80 euro; curva 40 euro; ridotti 40 euro per ragazzi fino a 18 anni, nati dal 31 dicembre 1989; mini 10 euro per ragazzi fino a 14 anni, nati dal 31 dicembre 1993. L’abbonamento non è valido per la giornata giallorossa.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 18 settembre 2007 - 1245 letture

In questo articolo si parla di





logoEV