Un settembre josephino di mostre, libri, musica e sport

2' di lettura 30/11/-0001 -
Sta per cominciare per la città dei Senza Testa un settembre ricchissimo di mostre, sport, musica, libri e mercatini per celebrare il Santo patrono San Giuseppe da Copertino.

di Michela Sbaffo
redazione@vivereosimo.it


Sta per cominciare per la città dei Senza Testa un settembre ricchissimo di mostre, sport, musica, libri e mercatini per celebrare il Santo patrono San Giuseppe da Copertino.

Mostre: fino al 9 sarà possibile apprezzare i dipinti degli “Osimani d’Arte” presso il Laboratorio Urbano Matta in via Macelli mentre l’esposizione “I Cappannari: una famiglia di pittori osimani 1753-1997”, un omaggio a Elmo Cappannari nel 10° anno dalla morte, resterà aperta presso il Centro S.Silvestro fino al 18; dal 15 al 23 modellismo a S.Filippo con “Ricostruzioni in miniatura delle grandi battaglie della storia”.

Sport: domenica 9 alle ore 9.15 start per il XXV° Trofeo 5 Torri, gara podistica, mentre il 18 alle ore 14 partiranno le bici del XX trofeo Rigoberto Lamonica. Musica: dal 12 al 14, ore 21, Piazza Boccolino sarà invasa dalle note di Rockeggiando 19, concorso per bands giovanili emergenti: 8 i gruppi pronti a disputarsi la finale.

Libri: il 14 alle ore 17 presso il Chiostro di San Francesco sarà presentato “Osimanità”, pezzi e poesie in vernacolo di Sandro Mosca; domenica 16, ore 17.30, sempre al Chiostro S.Francesco, due le opere che saranno proposte: “Un volo lungo un anno, IV° centenario della nascita di S.Giuseppe da Copertino” di Luciano Egidi e “Opere su S.Giuseppe da Copertino” a cura di Francesco Merletti.

Già dal 15 faranno la loro apparizione lungo tutto il centro storico le bancherelle della “fieretta” che saranno presenti per tutto il triduo patronale dal 16 al 18. Domenica 16 alle ore 11 presso il Teatro La Nuova Fenice saranno conferite con solenne cerimonia le Civiche Benemerenze, mentre il 17, ore 19, si snoderà per le vie del centro la processione di benedizione della città.

Il 18 culmineranno i festeggiamenti con lo show in piazza, ore 21.30, del cantante Edoardo Vianello, famoso per i tormentoni degli anni ’60 e ancora amati I Watussi e Abbronzatissima. A seguire il tradizionale spettacolo pirotecnico.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 29 agosto 2007 - 2159 letture

In questo articolo si parla di





logoEV