Il nuovo volto del centro storico nella città del futuro

3' di lettura 30/11/-0001 -
L’Amministrazione Comunale sta già lavorando per dare nuovi, più moderni e funzionali equilibri al Centro Storico, cuore di Osimo, per gettare le basi della città del futuro.

da Comune di Osimo
www.comune.osimo.an.it


“L’Amministrazione Comunale sta già lavorando per dare nuovi, più moderni e funzionali equilibri al Centro Storico, cuore di Osimo, per gettare le basi della città del futuro”. Lo ha detto il vice-sindaco Stefano Simoncini, annunciando l’avvio di un grande progetto di fine legislatura: quello relativo alla realizzazione del maxiparcheggio a nord, attraverso un project financing.

“L’estate – spiega Simoncini – ha fatto registrare un grande successo di turismo per la nostra città: le grotte, le iniziative culturali, la intrinseca bellezza di Osimo, l’elevata qualità dei servizi hanno calamitato un numero di turisti particolarmente consistente. Questo afflusso ha riproposto il problema, presente per altro in ogni centro italiano, di dare risposte concrete alla richiesta di parcheggi.

L’Amministrazione Comunale ha dunque deciso che i tempi sono maturi per partire con l’avvio della realizzazione del maxi-parcheggio nel cosiddetto Campetto dei Frati. Si tratterà di una struttura ad almeno due piani, di cui uno certamente interrato, con accesso direttamente da via Fonte Magna.

Saranno previsti ascensori per i pedoni e anche ascensori per autovetture. Questo grande parcheggio a nord sarà collegato ad un altro progetto di ampio respiro: quello del parco urbano che congloberà anche la zona archeologica di via Fonte Magna, dove troviamo le mura romane, che pensiamo di restaurare, e le grotte.

Nella zona, riteniamo opportuno creare anche un percorso pedonale che vada dalla Fonte del Guazzatore alla Fonte Cesa, riprendendo così l’idea di un percorso delle fonti della parte nord della città, lanciata qualche tempo fa, nella propria tesi di laurea, da un architetto osimano”
.

“Il grande parcheggio a nord – continua il vice-sindaco – rappresenta l’unica seria alternativa percorribile ai parcheggi in Centro Storico. Poiché stiamo riqualificando vaste porzioni del cuore della città, da piazza Leopardi a piazza Gallo, alla zona del Duomo, e poiché a breve saremo pronti per intervenire su piazza Dante, ecco che fin da adesso diventa necessario pensare, sul lungo periodo, a liberare questi splendidi spazi dalla presenza delle auto, attraverso la creazione di una alternativa capiente e comoda, legata ad un percorso turistico.

Personalmente escludo che il nuovo maxi-parcheggio possa avere ingressi da via Bernini e da via Montecesa; vedo invece l’assoluta imprescindibilità dell’ingresso da via Fonte Magna, perché così il parcheggio fungerà anche da area di sosta per le Grotte, in ordine alle quali metteremo presto mano al secondo stralcio, e al futuro museo San Giuseppe da Copertino”
.

“Osimo – dice ancora il vice-sindaco – deve sempre saper offrire ai turisti il proprio volto migliore e in tale ottica la presenza di un grande parcheggio a nord, che vada ad affiancarsi al maxi-parcheggio a sud già esistente, risulta assolutamente fondamentale. All’interno del nuovo parcheggio a nord si potranno poi ricavare numerosi box da vendere ai possessori delle abitazioni del Centro, liberando così ulteriormente il cuore della città dalle autovetture.

A quel punto l’Amministrazione Comunale attuerebbe l’ultimo e decisivo intervento per la città del futuro: la pedonalizzazione del Centro Storico, fase fondamentale e ineludibile, ma attuabile solo in presenza del nuovo grande parcheggio, senza il quale non potremmo mai chiedere ai commercianti di accettare un centro interamente pedonalizzato”
.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 29 agosto 2007 - 1939 letture

In questo articolo si parla di





logoEV