Calcio, si inizia a fare sul serio. Passatempese ok, Osimana scialba

5' di lettura 30/11/-0001 -
Incomincia l’annata ufficiale del calcio marchigiano. In Coppa l’Osimana impatta 0-0 a Castelferretti, mentre i galletti di Gasparrini battono di misura il Montefano. Sabato in campo anche San Biagio e Osimo Stazione per la Coppa Marche di Prima Categoria. Ed ecco i calendari.

di Giacomo Quattrini
redazione@vivereosimo.it


Si parte. La prima gara ufficiale dell’Osimana non è come te l’aspetti. Il gruppo di Lelli appare ancora imballato fisicamente più che tatticamente ed in casa della Castelfrettese è inevitabile che finisca con un opaco 0-0. I locali appaiono subire fin da subito un gap tecnico, ma cercano di limitarlo con l’aggressività tattica. Le occasioni non sono moltissime, ma l’Osimana avrebbe più di una volta la possibilità di passare in vantaggio. Tomassini e Bugiolacchi steccano ogni tentativo di gloria e i locali alla fine strappano un pari meritato e per nulla esaltante. Entrambe le formazioni saranno da rivedere in test più attendibili, dal punto di vista fisico e atletico perlomeno.

Chi invece non fallisce l’esordio è la Passatempese. I galletti fanno loro il derby interno con il Montefano, anche lei matricola nel prossimo campionato di Promozione. Anche al Muzio Gallo lo spettacolo “ovviamente” stenta a mostrarsi, ma un jolly dal limite pescato da Luca Attili ad un quarto dal termine regala il primo sorriso a mister Gasparrini e ai tifosi di casa.

E sabato alle 16 scendono in campo anche le due di Prima Categoria. L’Osimo Stazione fa visita ad un ambizioso Camerano. Un test anche questo da prendere, come gli altri, con le molle, in virtù del fatto che si è ancora in piena preparazione, ma sarà comunque l’occasione per vedere se e quanto la locomotiva possa impensierire il gruppo di testa in cui il Camerano sembra sulla carta già essere inserito. In caso di risultato positivo la Stazione tornerà in campo per la Coppa il 19 settembre ospitando la Brandoni, viceversa il match si disputerebbe già l’8 settembre.

Il San Biagio esordirà invece in casa, sempre sabato alle 16. In realtà il gruppo di Tacchi sarà costretto ad affrontare il Filottrano al Diana per l’indisponibilità del campo sportivo di San Biagio, invischiato ancora in una vicenda di ristrutturazione piuttosto ingarbugliata ad oggi, e che rischia seriamente di costringere i biancorossi a giocare i primi match casalinghi lontano da Osimo senza alcuna certezza sulla realizzazione finale e completa degli stessi lavori previsti e mai decollati.

Tornando al calcio giocato, Tacchi avrà l’occasione di testare, contro una diretta rivale alla salvezza (anche il Filottrano è neopromosso in Prima), quanto il suo gruppo sarà capace di battersi nella ritrovata categoria, fermo restando che, come per la Stazione, ogni giudizio sarebbe prematuro. La prima amichevole contro l’Aurora Treia battuto 2-0 fa comunque ben sperare. In caso di vittoria i biancorossi affronteranno l’Offagna, nella seconda giornata del triangolare, mercoledì 19 settembre, viceversa saliranno sotto la Rocca già sabato 8 per un derby che si annuncia incandescente.

Per quanto concerne i calendari, tutte le formazioni osimane conoscono già i rispettivi impegni. Andiamo con ordine.

L’Osimana partirà da Macerata dove affronterà l’altra neopromossa Vis. Il debutto al Diana avverrà contro l’Urbino. Ecco le date dei match di lusso nel girone d’andata: il 16 settembre Vis Pesaro-Osimana, il 23 settembre Osimana-Vigor Senigallia, il 7 ottobre Osimana-Bikkembergs Fossombrone, il 14 ottobre Biagio Nazzaro Chiaravalle-Osimana, il 4 novembre Osimana-P.S.Lazzaro, il 18 novembre Osimana-Jesina ed il 2 dicembre Osimana-Civitanovese. L’ultima di campionato allo Spivach di Cingoli

La Passatempese esordirà a Caldarola, mentre la prima al Muzio Gallo sarà con l’Atletico Piceno. Il derby con il Montefano arriva il 4 novembre in casa, mentre il match clou con la Fermana sarà alla tredicesima, con andata al Recchioni (il 25 novembre) ed il ritorno a Passatempo (il 30 marzo). L’ultima di campionato in casa del Corridonia il 27 aprile.

L’Osimo Stazione di Tubaldi parte invece da Castelplanio dove affronterà la neonata Le Torri. La prima in casa è col Cerreto. Il derby col Camerano arriva alla penultima (andata in casa il 16 dicembre). Il derbissimo col San Biagio giunge già alla quinta (andata ad Osimo Stazione il 14 ottobre, ritorno a San Biagio il 10 febbraio). L’ultima di campionato sarà a Falconara.

Meno difficile appare sulla carta il calendario del San Biagio. Tacchi partirà da Marina ed esordirà in casa col Monserra. Ma è il finale che sembra in discesa: penultima e terz’ultima saranno entrambe disputate tra le mura amiche (prima col Cupramontana e poi col Cerreto) e la chiusura sarà sul campo del San Marcello che si prospetta come una diretta avversaria alla salvezza. Il derby infuocato col l’Offagna arriva già alla terza giornata, quello con la Vigor Castelfidardo alla settima e sono entrambi esterni. Infine, la corazzata Falconarese scenderà in terra osimana il 18 novembre.

Per concludere con i calendari, da segnalare che la Juniores Regionale dell’Osimana è stata inserita nel girone C, con squadre anconetane (come Castelfrettese, SiroloNumana e Castelfidardo) e maceratesi (come Civitanovese, Camerino, Pollenza, Cingolana e Vis Macerata). L’esordio sarà a Falconara il 15 settembre, la chiusura ad Ancona contro il Piano S.Lazzaro il 12 aprile. I match interni dei giovani senza testa si terranno al Santilli con orario ufficiale.

Infine vale la pena ricordare che le partite interne dell’Osimana (la cui campagna abbonamenti è già iniziata presso lo stadio Diana) si disputeranno tutte le domeniche con orario ufficiale. Ugualmente quelle esterne, ad eccezione di Monturanese, Porto Sant’Elpidio e Vis Macerata che in casa giocheranno il sabato pomeriggio. La Passatempese, invece, giocherà i turni interni sempre di sabato con orario ufficiale, mentre in casa di Atletico Piceno, Camerino, Cuprense, Grottese, Matelica, Petritoli, Porto Potenza e Torrese giocherà di domenica.

Anche Osimo Stazione e San Biagio giocheranno i turni interni entrambe al sabato, e solo in casa di Ostra e Monserra si scenderà in campo la domenica pomeriggio.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 29 agosto 2007 - 1632 letture

In questo articolo si parla di





logoEV