arcevia: La visita medico sportiva: cos\'è e in cosa consiste

3' di lettura 30/11/-0001 -
Questa Settimana la redazione di Vivere Osimo ha intervistato il Dott. Gianluca Giacomini, Medico dello Sport che, gentilmente, ha risposto ai nostri microfoni.

di Lorenzo Possanzini
lorenzo.possanzini@vivereosimo.it


Dottore innanzitutto la ringraziamo per aver accettato questa intervista e le porto i più cordiali saluti dalla Redazione di Vivere Osimo.

Grazie a voi, è stato un piacere.

Iniziamo subito con la prima domanda. Cosa è una visita medico sportiva?

E’ una visita che mira a valutare le condizioni di salute di coloro che si apprestano a praticare uno sport. Serve a capire se il soggetto può svolgere l\'attività sportiva che si è scelto senza correre particolari rischi

Abbiamo sentito parlare di visita agonistica e non agonistica ma quali sono le differenze?

Beh, la visita agonistica è quella che viene effettuata a persone che svolgono attività agonistica o meglio, che sono iscritti alle varie federazioni sportive e fanno campionati. Quella non agonistica è rivolta invece a chi considera lo sport come un semplice passatempo e non una competizione vera e propria.

Ma in cosa consiste e a cosa dovranno sottoporsi gli sportivi?

Agli sportivi agonisti verranno fatti accertamenti previsti dalla legge quali visita medica, esame delle urine, spirometria, elettrocardiogramma a riposo e dopo sforzo cioè step test sotto i 35-40 anni e cicloergometro sopra.

E per i non agonisti?

Per loro non esistono protocolli specifici da rispettare.

E’ molto faticosa la visita?

La visita medico sportiva è impegnativa soprattutto per coloro che devono essere sottoposti al cicloergometro in quanto bisogna raggiungere uno sforzo pari almeno all\'85% della frequenza cardiaca teorica massima per l\'età.

Quando si effettua la prova con la cyclette viene monitorizzata la funzione del cuore cuore, la frequenza e la pressione per tutta la durata della prova, cosa che non avviene per lo scalino. Possiamo quindi affermare che è un esame più completo?

Il test al cicloergometro è l\'esame più completo che si faccia in una visita medico sportiva. Deve essere fatto ai soggetti che praticano sport impegnativo e che abbiano più di 35-40 anni o che presentino fattori di rischio cardiovascolari.

Ci sono alcuni sport che oltre alla visita richiedono anche altri esami per avere la certificazione?

Esistono sport per cui vengono richiesti esami specialistici integrativi – ad es. al subacqueo viene richiesto l\'esame otorinolaringoiatrico -. Altri sport ed esami integrativi sono riportati su specifiche tabelle che possono essere consultate.

Ci sono fattori negativi o patologie che possono penalizzare lo sportivo?

Sono moltissime le malattie che possono sconsigliare la pratica sportiva; sicuramente i più frequenti casi di non idoneità sono dovuti a patologie cardiovascolari.

Finita la visita, viene comunemente rilasciato un certificato che solitamente dura 12 mesi ma, come mai alcune volte ha una lunghezza più limitata?

Ci sono alcune patologie che non controindicano in modo assoluto lo sport, però consigliano controlli più ravvicinati nel tempo onde evitare problemi per l’atleta.

Quali sono le responsabilità che ha il medico nel firmare un certificato?

Ha fondamentalmente responsabilità penale, civile (responsabilità civile verso terzi) e deontologica (giudizio da parte dell\'ordine dei medici ).

E’ importante il ruolo dell’infermiere al suo fianco?

Il ruolo dell\'infermiere è fondamentale perché dà un supporto pratico all\'attività del medico certificatore.

Infine, come ultima domanda vorremmo chiederle come mai ha deciso di laurearsi e specializzarsi in questo campo.

Lo sport è stata sempre la mia passione inoltre sin da piccolo ho sempre pensato di fare il medico sportivo perche la medicina sportiva è forse l\'unica branca della medicina che ha a che fare con soggetti in salute e non con persone sofferenti da curare.

E’ stato cordialissimo.

Un saluto a voi e a presto.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 29 agosto 2007 - 5258 letture

In questo articolo si parla di





logoEV