Osimo al tavolo tecnico, il Comitato arriva a 10000 firme

3' di lettura 30/11/-0001 -
Ospedale di rete, Osimo risponde positivamente alla proposta della Regione di aprire un tavolo tecnico per arrivare a un punto d’accordo sull’intera questione; il comitato arriva quota 10000 firme e le deposita in Regione.

di Michela Sbaffo
redazione@vivereosimo.it


Ospedale di rete, Osimo risponde positivamente alla proposta della Regione di aprire un tavolo tecnico per arrivare a un punto d’accordo sull’intera questione, in particolar modo sugli interrogativi rivelatisi più pressanti: si rende necessario o meno accorpare l’Ospedale di Rete alla nuova sede dell’INRCA? E quale la localizzazione definitiva delle due strutture, sia che siano unite, sia che non lo siano?

Per la precisione saranno due i tavoli di lavoro che si apriranno nei prossimi giorni, il primo per individuare le strategie di potenziamento dell’INRCA, il secondo focalizzato sulla concretizzazione del progetto dell’Ospedale di Rete. Rappresentanti del Comune di Osimo saranno il Dott.Arch.Alessandro Mazzieri e l’avv. Manuela Soligo.

I lavori si protrarranno fino al 10 Settembre, in previsione della visita in Regione del Ministro della Salute Livia Turco, prevista per il 24 Settembre, che darà o meno il placet al progetto che verrà stilato in questo mese di consultazioni. All’annuncio del Sindaco Latini ieri (mercoledì 25) in sede di Consiglio Comunale dell’adesione osimana al tavolo tecnico fa idealmente pendant la dichiarazione del Primo Cittadino dalle colonne del proprio blog: “Se fosse vera la diceria che sta montando e cioè che l'eventuale, possibile progetto Inrca-Ospedale di Rete avrebbe in ogni caso una ubicazione diversa da quella del territorio osimano ... fin da ora, a nome di tutta la città che si rappresenta si esprime il più netto, preventivo, forte no”.

Precisando come “il Comune di Osimo partecipa al tavolo tecnico senza pregiudizi, slealtà o trabocchetti” si ribadisce la volontà di non accettare un ospedale fuori dal territorio di Osimo. Mirco Gallina, membro del Comitato a Difesa dell’Ospedale di Rete, ha chiesto al Sindaco di intercedere in Regione affinché possa essere accettato al tavolo tecnico un rappresentante del Comitato.

Il Comitato ha inoltre raggiunto quota 10000 firme che oggi (lunedì 30) sono state consegnate al presidente del consiglio regionale Raffaele Bucciarelli. Non ci saranno manifestazioni di protesta o altro come si era progettato in precedenza, perché si vuole dar fiducia alla Regione, che già ha dimostrato di essere sensibile alla richiesta osimana dando garanzia che se il trasferimento dell’INRCA e il suo affiancamento all’ospedale di Osimo in un’area della Aspio non fossero condivisi, allora via all’INRCA sulla Montagnola e Ospedale di rete a S.Sabino.

Rappresentanti del Comitato lunedì e martedì mattina saranno presenti come uditori alla discussione per l’approvazione del nuovo Piano Sanitario Regionale. Il Comitato si scioglierà solo quando cominceranno i lavori per l’Ospedale.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 31 luglio 2007 - 1960 letture

In questo articolo si parla di





logoEV
logoEV