Baiox, grande rimonta e fantastico 2° posto

4' di lettura 30/11/-0001 -
Ancora una volta il pilota di Osimo, la "Città delle Grotte", è stato autore di una gara strepitosa in sella alla sua Yamaha YZF R1 privata, ottimamente gestita del team Umbria Bike ed ha ottenuto un nuovo importantissimo podio.

da OSIMO BIKERS PRESS OFFICE BAIOX WEB
Paolo Pesaresi
www.matteobaiocco.it


Sul tortuoso e affascinante circuito ceco di Brno, si è disputata la 7^ prova del bellissimo ed emozionate campionato mondiale superstock 1000, riservato ai ragazzi under 24. Ancora una volta il pilota di Osimo, la "Città delle Grotte", è stato autore di una gara strepitosa in sella alla sua Yamaha YZF R1 privata, ottimamente gestita del team Umbria Bike ed ha ottenuto un nuovo importantissimo podio che gli permette di allungare nella classifica provvisoria generale sul più diretto inseguitore, l'australiano Mark Aitchison.

Alla vigilia delle prove ufficiali di sabato, Matteo, il suo team e tutto il Paddock, hanno trascorso una serata alquanto movimentata in quanto a notte fonda sul circuito si è abbattuto un improvviso e forte temporale con raffiche di vento violentissime che hanno causato danni ad alcuni hospitality dei vari team, tra i quali anche a quella del team Umbria Bike, che si è ritrovato con la tenda divelta.

Al mattino seguente, fortunatamente, è tornato il sereno ed il programma è proseguito regolarmente.

Alla fine del secondo turno delle prove ufficiali, che si sono svolte sabato pomeriggio, Baiox ha fatto segnare l'ottavo tempo, una prestazione sotto le aspettative, sia del Team che del pilota, visto gli ottimi riscontri cronometrici fatti registrare nei turni precedenti. Infatti, durante i "giri buoni", il pilota osimano del moto club BruttaPiega ha preso 2 grosse sbandate provocate sia dal grande caldo che era sceso nel frattempo sul circuito ceco e forse dell'eccessiva foga messa del pilota per conquistare la pole position.

Dopo il warm up della domenica mattina, che si è dimostrato importante per ottimizzare il set up della R1 del team Umbria Bike, Matteo è sceso in pista per la gara, disputando una corsa tutta all'attacco e intelligente, su un circuito che anche lo scorso hanno gli aveva riservato un ottima prestazione (4°).

Baiox, partito infatti dalla seconda fila, al via è scattato in ottava posizione e, sorpasso su sorpasso, dopo accesi duelli, è risalito fino ai vertici della classifica ottenendo una meritatissima seconda posizione, a meno di un secondo dal vincitore Xavier Simeon alla guida della Suzuki ufficiale della Alstare Corona Extra.

Questo ulteriore e bellissimo podio, a quattro gare dalla fine del campionato, permette inoltre a "Pecora Nera Baiox" di consolidare il primato nella classifica provvisoria della Coppa del Mondo FIM Stock 1000.

Sentiamo le impressioni di Baiox dopo la gara “

"Le prove non erano andate come volevamo, infatti partivo soltanto ottavo nonostante nei turni di prove precedenti fossi stato uno dei più veloci in pista. Nel warm up abbiamo effettuato ulteriori modifiche al nostro set up e questo mi ha reso fiducioso in vista della gara. Nei primi giri sono stato soprattutto attento a non compiere errori, poi piano piano ho iniziato a rimontare posizioni fino a raggiungere la coppia di testa.

Attaccare Simeon voleva dire prendersi qualche rischio di troppo e quindi ho ragionato in ottica campionato. Abbiamo un buon vantaggio, ma ancora il campionato è lungo.... non ci resta che continuare a lavorare bene insieme a tutto il Team Umbria Bike in modo da essere competitivi su tutti i circuiti rimanenti. Ringrazio di cuore i ragazzi del mio fan club che mi hanno raggiunto a Brno”.


Il prossimo appuntamento del campionato mondiale è previsto per il 5 agosto sul circuito inglese di Brands Hatch, dove ancora una volta sarà possibile seguire in diretta televisiva le gesta di Baiox e dei "ragazzi terribili" della Stock 1000, sui canali satellitari Nuvolari ed Eurosport 2.






Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 31 luglio 2007 - 1955 letture

In questo articolo si parla di





logoEV