Sil: il Tribunale ha riconosciuto i basilari diritti della nostra collettività

2' di lettura 30/11/-0001 -
Di fronte alle sentenze giudiziarie favorevoli sulle situazioni della Fondazione Grimani Buttari e del corso universitario osimano, c’è soddisfazione non per spirito di contrapposizione, ma solo perchè il Tribunale ha riconosciuto i basilari diritti della nostra collettività.

da Su La Testa


Per il fatto che il Comune di Osimo abbia ottenuto sentenze giudiziarie favorevoli sulle situazioni della Fondazione Grimani Buttari e del corso universitario osimano, c’è soddisfazione non per spirito di contrapposizione, ma solo perchè il Tribunale ha riconosciuto i basilari diritti della nostra collettività.

In particolare, per quel che concerne il Buttari, sottolineiamo il fatto che la sentenza del T.A.R. rappresenta l’esatta interpretazione sempre data alle normative da parte del Comune di Osimo, cioè che gli incarichi conferiti in seno al Consiglio di Amministrazione della Casa di Riposo sono di natura fiduciaria e che le Ipab non sono repubbliche autonome.

La sentenza del T.A.R. va anche a risanare moralmente tutti gli attacchi subiti in questi due anni dall’Amministrazione Comunale e in particolare da Sindaco Latini, ad opera dei componenti del Consiglio di Amministrazione del Buttari, del presidente e delle forze politiche di opposizione.

Ora ci aspettiamo un comportamento maturo e responsabile da parte dei componenti il Consiglio di Amministrazione del Buttari, per un passaggio graduale di consegne, anche in forza del fatto che la sentenza ha dato piena legittimità alle revoche che il Comune di Osimo aveva emesso in data 16 gennaio 2006.

Per quel che concerne la sede universitaria osimana, è stato sancito che Macerata non poteva interrompere a suo piacimento una convenzione decennale. Esprimiamo quindi soddisfazione per il fatto che il corso tornerà ad Osimo.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 06 luglio 2007 - 1086 letture

In questo articolo si parla di su la testa, fondazione grimani buttari





logoEV