L’Osimana prende forma: dopo gli acquisti le prime conferme

3' di lettura 30/11/-0001 -
Dopo gli acquisti, arrivano le prime conferme per alcuni giocatori protagonisti dell’ultima straordinaria cavalcata giallorossa verso l’Eccellenza. Resteranno infatti in giallorosso, oltre a Tomassini, anche Ramini, Cantani e Tedesco

di Giacomo Quattrini
redazione@vivereosimo.it


L’Osimana prende forma, petalo dopo petalo sta nascendo un gran bel fiorne giallorosso, che può davvero far sognare i tifosi senza testa nell’appena ritrovato campionato d’Eccellenza.

Sei gli acquisti fin qui messi a segni dal ds Giacco (Bugiolacchi e Pacenti per l’attacco, Malavenda, Cercaci e Langiotti per il centrocampo e Capriotti per la difesa), tutti di ottimo spessore, con esperienza in categorie superiori. Insomma di assoluta garanzia per mister Lelli.

Se qualcuno arriva, c’è anche chi parte. Cioffi è stato il primo a lasciare la città delle cinque torri, seguito da Mantini (che ha appeso le scarpette al chiodo da capitano della promozione), Michele Ramini, Mandorlini, Agushi e probabilmente a breve anche da Maffei. In dubbio la permanenza del terzino Polzonetti, il cui cartellino è proprietario dell’Ancona. Se il ragazzo, originario di Osimo Stazione, riceverà offerte dalla D (o comunque irrinunciabili) lascerebbe la casacca giallorossa, altrimenti il club dorico sembra propenso a rinnovare il prestito all’Osimana.

Ma chi allora della passata stagione rimarrà a difendere con i denti la permanenza nell’Eccellenza appena conquistata? Il primo riconfermato è stato bomber Tomassini, ex Tolentino, che farà coppia in attacco con il neo arrivato, ex Castelfidardo, Bugiolacchi. Lo scorso fine settimana hanno poi rinnovato anche altri due pezzi importanti della rosa di Lelli: Ramini e Cantani. Una sicurezza in difesa il primo, una ruspa a centrocampo e, se serve anche dietro, il secondo.

Andrea Ramini, 25 anni da compiere il prossimo 6 novembre, ormai è una certezza ed una bandiera della formazione di mister Lelli. L'allenatore che ha creduto più di tutti sulle potenzialità di questo ragazzo, accreditato ad essere il futuro capitano dell'Osimana, dopo l'addio al calcio di Marco Mantini. Puntuale, preciso, un centrale difensivo divenuto un pilastro della retroguardia giallorossa, sarà alla quarta stagione consecutiva nell'Osimana.

Ed un punto fermo della squadra senzatesta, oltre ad esserne un jolly, è anche Aldo Cantani, 27 anni il 30 agosto. Quando serve la quantità lui risponde presente. Venuto in silenzio dal Marina, ha acquisito sempre più convizione nei suoi mezzi e la stagione passata ha segnato anche un gol, al pari di Andrea Ramini. Cantani vestirà il giallorosso per il terzo anno di fila.

Proprio ieri, su osimana.it, è invece stato reso noto l’accordo per il secondo anno consecutivo con Walter Tedesco. Ventidue anni da compiere il prossimo 18 ottobre, nella recente stagione è stato uno dei protagonisti della promozione dell'Osimana nel massimo campionato regionale. Centrocampista centrale, si è rivelato davvero un mastino nel svolgere lavoro di quantità, ma anche di qualità, conquistando la fiducia di mister Lelli e diventando così titolare inamovibile della formazione senzatesta.

Nato a Magenta (MI), Tedesco può vantare un passato anche negli Allievi nazionali del Milan, allenati da Gino Maldera, nel '94. Successivamente ha militato anche nella Primavera del Taranto e dell'Ancona e, prima di indossare il giallorosso, ha giocato a Marina.

Nella foto: Walter Tedesco





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 04 luglio 2007 - 1564 letture

In questo articolo si parla di sport, giacomo quattrini, osimana





logoEV