Robur, i nodi stanno per sciogliersi

4' di lettura 30/11/-0001 -
Si terrà oggi il CdA della G.S.Robur Osimo. Con la nomina del nuovo consiglio e l’uscita di Auxmedia, si chiariranno i primi interrogativi. A giorni, poi, verrà ufficializzato il nuovo sponsor, di conseguenza si proseguirà all’allestimento del roster, ma, soprattutto, si provvederà all’ingaggio del coach che sostituirà Cioppi.

di Giacomo Quattrini
redazione@vivereosimo.it


“La Robur Basket comunica che il 30 giugno 2007 scade il triennio di lavoro dell’attuale Consiglio di Amministrazione e della relativa dirigenza amministrativa, tecnica e organizzativa.

A tale scadenza, l’intera dirigenza rimetterà il mandato e lascerà spazio a quanti vorranno essere chiamati a ricoprire ruoli in Società. Ciò alla luce di tutti i fatti avvenuti, delle dichiarazioni rilasciate e delle posizioni assunte nel corso di questo periodo, nonché del fatto che l’Auxmedia (socio di maggioranza relativa della Robur) metterà in vendita le proprie quote sociali. La situazione che lasciamo nella società sportiva è positiva sia sotto l’aspetto economico-finanziario, sia sotto l’aspetto tecnico-sportivo.

A chi verrà dopo di noi e soprattutto a coloro che giustamente si augurano un cambio di marcia e di uomini nella Robur, vanno il più vero e sentito augurio di buon lavoro e la totale disponibilità collaborativa. Un sentito ringraziamento, per concludere, a tutti coloro che con la loro disponibilità e il loro impegno hanno contribuito a rendere possibile il bellissimo cammino realizzato”.


Con questo comunicato finirà un ciclo, comunque importante ed appassionante, della G.S.Robur Osimo. E’ oggi il giorno della svolta. Da qui si ripartirà per programmare il futuro del basket sotto le 5 torri. Sarà il nuovo CdA, della quale non farà più parte il Comune tramite Auxmedia, a stabilire le prossime ambizioni della Robur. Sono tanti i nodi da sciogliere. Tutti fondamentali. Ma affrontiamone uno alla volta, onde evitare di crear confusione.

Innanzitutto il nodo dello stesso nuovo CdA. Che si spera sia occupato da personaggi ambiziosi, professionali e competenti, almeno quanto quelli che ne usciranno oggi. Ma qui di problemi e sorprese negative non dovremmo registrarne.

Problema è invece quello di trovare uno sponsor adeguato al blasone della società giallorossa. Le voci circolate nelle ultime settimane sono state tante, alcune altisonanti. Si parla di un rientro della Garofoli, affiancata in grande stile dalla Mengoni USA dell’osimano (newyorkese) Fred Mengoni, che da tempo è vicino alla realtà ciclistica di Campocavallo. Se davvero si dovessero concretizzare entrambe le presunte partnership, allora i tifosi possono iniziare a fregarsi le mani. La Robur avvierebbe un progetto pluriennale di grande livello. Con l’obiettivo di lottare seriamente per il ritorno in Lega2.

D’altronde, il roster (altro nodo da risolvere) che fin qui la dirigenza sta predisponendo per il prossimo campionato, dimostrerebbe che i programmi della Robur sono perlomeno quelli di non diminuire le proprie potenzialità attuali. La riconferma di capitan Calbini, di Bucci, e da ultimo di Rezzano, sembrano confermare che il progetto che la società ha paventato hai giocatori per convincerli a firmare sono alquanto interessanti. Se immaginiamo che Max Rezzano è rimasto ad Osimo nonostante le sirene della Lega2, allora è facile comprendere come la Robur non sia per nulla in fase di smantellamento, ma, anzi, si sta preparando per competere nei quartieri nobili della prossima B d’Eccellenza.

Da ultimo, ma non meno importante, è la questione coach. Una volta eletto il nuovo CdA e ufficializzato lo sponsor, la dirigenza roburina firmerà anche il sostituto di Stefano Cioppi, appena accasatosi a Soresina. Il gm Di Cosimo non si sbottona, ma anche qui le voci circolate nell’ambiente cestistico si rincorrono di giorno in giorno. Sembra ad un passo la firma di Ciani (ex Livorno), un coach di grande esperienza e dal curriculum indiscutibile, ma anche la pista Procaccini sembrerebbe ancora calda. E solo dopo aver ingaggiato il coach la società proseguirà nel completare il roster della prossima stagione. Per il momento solo deduzioni ed ipotesi. Soltanto domani, a nuovo CdA acquisito, sapremo di più sul futuro della Robur.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 30 giugno 2007 - 1398 letture

In questo articolo si parla di sport, imesa osimo, giacomo quattrini





logoEV
logoEV