Società partecipate: si procederà a fusioni, limitazioni e pasaggi di attività

2' di lettura 30/11/-0001 -
Al riguardo delle Società partecipate, oggetto di un vero e proprio contenzioso politico (soprattutto per quel che riguarda la Park.O.), si è sulla strada di procedere ad operazioni di fusioni, di limitazione o addirittura di passaggio di attività.

da Blog Sindaco Dino Latini
www.comune.osimo.an.it


A seguito delle numerose istanze sollevate a più riprese dalle minoranze, l’Amministrazione Comunale ha deciso di mettere in atto alcune richieste delle opposizioni. Nel caso specifico delle Società partecipate, oggetto di un vero e proprio contenzioso politico (soprattutto per quel che riguarda la Park.O.), si è sulla strada di procedere ad operazioni di fusioni, di limitazione o addirittura di passaggio di attività.

Ciò deriva dalla considerazione del fatto che non risulta realisticamente accettabile la pretesa delle opposizioni di avere dalle Società rispetto dei dati di bilancio, massima qualità dei servizi e costo zero per l’utenza.

Se le opposizioni sono in grado di indicare società capaci di garantire rispetto dei dati di bilancio, massima qualità dei servizi e costo zero per l’utenza, oltre naturalmente alla giusta tutela dei diritti dei lavoratori, l’Amministrazione Comunale ritiene opportuno che siano concesse a tali virtuosissimi consorzi le attività di pubblica utilità per la collettività osimana.

Nell’ottica di un tale riposizionamento delle Società partecipate, il Comune di Osimo, quale socio di maggioranza, sta impartendo l’indicazione di non procedere ad assunzioni di personale a tempo indeterminato, al fine di consentire alle eventuali Società subentranti nella gestione dei servizi, di garantire pienamente quanto richiesto dalle opposizioni.

Sempre in tale ottica, il Comune di Osimo ha dato disposizione alla Società Auxmedia di procedere ad un ampio riposizionamento della propria operatività, in modo da tener conto delle sollecitazioni delle opposizioni, che con le loro polemiche hanno fatto venir meno la disponibilità di molti sponsor in scadenza di contratto. Aderendo all’invito delle opposizioni, dunque, si provvederà all’allestimento di una squadra di basket assolutamente ridimensionata.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 29 giugno 2007 - 1909 letture

In questo articolo si parla di società partecipate, blog sindaco