utenti online

Un festival per sentirne ... di tutti i colori !

1' di lettura 30/11/-0001 -
Partirà venerdì 22 giugno, presso l’area verde della frazione Cantalupo di Filottrano, la seconda edizione del Festival Antirazzista, evento ideato ed organizzato dall’associazione culturale “Filottrano City Rockers”.

di Claudia Caprari
redazione@vivereosimo.it


Un appuntamento per riflettere sul significato di multiculturalità e diversità come occasioni di crescita umana, in un paese, Filottrano, che ormai da diversi anni ha accolto nella sua comunità un numero crescente di immigrati, di provenienza e cultura multiformi: pakistani, tunisini, albanesi, kosovari, cinesi.

Con lo slogan “l’unica razza che conosco è quella umana” la manifestazione si pone l’intento di promuovere e favorire l’integrazione e combattere qualsiasi forma di discriminazione e di intolleranza, utilizzando uno strumento che non conosce confini ed ostacoli, la musica.

Il cartellone prevede infatti la partecipazione di ben 40 gruppi provenienti dalle Marche, dalla Toscana, dalla Lombardia, dall’Emilia-Romagna, dal Senegal e dal Marocco, i quali si alterneranno sul palco da venerdì fino a domenica, per ben 20 ore di musica live; la proposta “sonora” si presenta estremamente ricca ed eterogenea tale da poter soddisfare ogni gusto musicale, accontentando anche le “orecchie” più esigenti: dal punk all’etnical blues, dal rock al reggae, dallo ska alla patchanka.

Oltre a tutto questo sarà possibile assistere a spettacoli di artisti di strada, mostre fotografiche e trovare ristoro negli stand gastronomici allestiti nell’area verde.

Tre serate con un unico denominatore comune: la musica come lingua universale contro il razzismo e l’indifferenza, per la fratellanza e la pace.

IL PROGRAMMA del FESTIVAL






Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 22 giugno 2007 - 1409 letture

In questo articolo si parla di musica, giovani, filottrano, claudia caprari





logoEV
logoEV