Osimana, ufficiale l’ingaggio anche di Malavenda

3' di lettura 30/11/-0001 -
Dopo l’arrivo di bomber Bugiolacchi, si conclude positivamente anche la trattativa già annunciata con il centrocampista ex Jesina. Dell’attuale rosa viene riconfermato l’attaccante Tomassini, mentre se ne va l’esterno Agushi.

di Giacomo Quattrini
redazione@vivereosimo.it


Il mercato dell’Osimana è in piena evoluzione. Dopo l’arrivo di Giuseppe Bugiolacchi annunciato la scorsa settimana su vivereosimo.it direttamente dal direttore sportivo giallorosso Giovanni Giacco, l’Osimana, con una nota apparsa sul proprio sito internet, rende ufficiale anche l’ingaggio di Gianmarco Malavenda.

Il centrocampista viene da due anni trascorsi alla Jesina, ma vanta anche esperienze nei prof con Ancona, Riccione ed Imola. Nato a Jesi il 27 febbraio del 1975, il centrocampista centrale, più di quantità che di qualità, si è sacrificato negli ultimi anni anche a ricoprire il ruolo di centrale difensivo. Ruolo dove probabilmente mister Lelli lo utilizzerà, a meno che il ds Giacco non abbia in serbo altri acquisti per completare il reparto difensivo.

Stando, però, alle dichiarazioni del ds, l’Osimana è alla ricerca di un attaccante (già preso Bugiolacchi), un centrale difensivo e due centrocampisti, ma esterni, ciò a dimostrare che il ruolo che il neo-arrivato Malavenda andrà a ricoprire sarà quello di centrale difensivo, proprio come fece a Jesi in tempi non sospetti.

Queste le prime parole di Malavenda da giallorosso: “ho scelto l'Osimana, perché è la prima società che si è fatta avanti in questo ciclo di mercato - dice l’ex jesino-. Ho aspettato un attimo, perchè volevo vedere quello che succedeva a Jesi. Poi però mi sono deciso. Ho premiato l'insistenza e i buoni propositi dei dirigenti dell'Osimana. Gli obiettivi? Prima di tutto, essendo una neopromossa, una tranquilla salvezza, poi se verrà qualcosa di più tutto di guadagnato”

Sciolte le prime riserve anche sull’attuale rosa a disposizione di Lelli. Dopo l’addio di Cioffi appena finito il campionato, è arrivato il momento dei saluti anche per il kosovaro Gentin Agushi, che negli ultimi anni ha ricoperto il ruolo di esterno destro dalle innate capacità offensive. La nota apparsa su osimana.it informa che l’accordo con la dirigenza “senza testa” non è stato trovato e quindi Agushi lascia il club giallorosso dopo un paio di stagioni tra alti e bassi. Confermata invece la punta Gianluca Tomassini.

Il bomber maceratese, ex Tolentino, 25 anni compiuti lo scorso 22 febbraio, è reduce da una buona stagione (12 gol quest’anno), nonostante alcuni guai fisici che gli hanno fatto saltare diverse partite. Il reparto offensivo sembra già di primissimo spessore con Bugiolacchi-Tomassini come coppia dei sogni, senza considerare poi che andranno chiarite le posizioni di altri tre attaccanti di ottimo spessore come l’italo-argentino Maffei, il classe ’76 Gasparrini e il giovane Cingolani (con quest’ultimo che dovrebbe finire in prestito a Passatempo).

Nel frattempo, dopo quattro stagioni trionfali nel settore giovanile osimano (con ben due primi posti e due secondi in campionato), mister Roberto Mari andrà ad allenare la Vigor Castelfidardo, squadra che milita in Prima Categoria.


Malavenda

Bugiolacchi

Agushi





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 19 giugno 2007 - 1453 letture

In questo articolo si parla di sport, giacomo quattrini, osimana





logoEV
logoEV