La giornata del donatore di sangue: una festa di solidarietà

2' di lettura 30/11/-0001 -
Successo per la giornata mondiale del donatore di sangue: le iniziative dell'AVIS di Osimo.

da Avis Osimo


Si è celebrata nei giorni scorsi la giornata mondiale (e seconda giornata nazionale) del donatore di sangue. Anche l’Avis di Osimo, nel suo piccolo, ha proposto un paio di iniziative ai suoi concittadini, una aperta a tutti e una indirizzata soprattutto ai più giovani, accompagnate da una campagna pubblicitaria che prevede per 10 giorni l’affissione del manifesto nazionale di questa giornata per la città di Osimo.

E così, nel giovedì di mercato cittadino, un gruppo di volontari avissini ha aperto l’”ombrellone Avis” in piazza Boccolino inneggiando allo slogan “Alza la mano e aderisci anche tu. Diventa donatore di sangue con Avis” e, oltre a dare informazioni sull’associazione e a raccogliere le adesioni di aspiranti donatori, ha omaggiato i passanti con gadget e piantine. In molti si sono avvicinati al tavolo dei volontari, soprattutto giovani che hanno approfittato del primo mercato delle loro vacanze estive per fare una passeggiata lungo il corso.

La giornata si è conclusa poi con l’iniziativa rivolta ai più giovani, il 1° trofeo di calcio a 5 “Avis comunale Osimo-Giornata mondiale del donatore di sangue” che si è disputato sul campo sportivo “Andrea Quattrini” di Campocavallo. Il minitorneo, giocato tutto in un’unica serata, ha visto la partecipazione di quattro squadre: la squadra degli “Squali”, nata lo scorso autunno e sponsorizzata dall’Avis-Aido di Osimo, che ha sfidato la squadra della Cri, quella del Csi e la squadra di Campocavallo, padrona di casa, che poi è risultata anche vincitrice del torneo.

Trenta ragazzi, tra cui anche il parroco di Campocavallo, Padre Giovanni Maria Severini, sono scesi in campo e dopo il saluto di rito da parte del Presidente dell’Avis di Osimo, Francesca Pietrucci, hanno dato inizio ad un paio d’ore di calcio giocato con lo scopo di promuovere il dono del sangue, sia tra i calciatori stessi, sia tra gli spettatori.

Ai vincitori è andata una targa ricordo della giornata e a tutti i giocatori dei gadget e del materiale informativo sull’associazione, con l’augurio di averli presto tra i donatori di sangue.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 19 giugno 2007 - 964 letture

In questo articolo si parla di avis





logoEV
logoEV