utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO >

Strologo: non è necessario sconfessare la propria appartenenza politica

2' di lettura
1584

In merito alle “precisazioni” apparse sul Blog del Sindaco sul sito Istituzionale del Comune di Osimo (Per precisazione: il consigliere Giovanni Strologo è stato eletto nel 2004 con una lista la cui denominazione era "Lista per Latini", dal blog del Sindaco), il consigliere comunale Giovanni Strologo ritiene opportuno precisare quanto segue...

di Giovanni Strologo

In merito alle “precisazioni” apparse sul Blog del Sindaco sul sito Istituzionale del Comune di Osimo (Per precisazione: il consigliere Giovanni Strologo è stato eletto nel 2004 con una lista la cui denominazione era "Lista per Latini", dal blog del Sindaco), il consigliere comunale Giovanni Strologo ritiene opportuno precisare quanto segue.

La lista civica denominata “Lista per Latini – Forza Osimo” che si presentò alle elezioni comunali 2004 a sostegno della candidatura a sindaco di Dino Latini, ottenne il 13,98% pari a 2.487 voti.

Si precisa che dei 20 candidati , 14 erano iscritti a partiti della Casa delle Libertà.

Per correttezza si riportano i nominativi, il relativo partito di appartenenza di allora con le relative preferenze:

AGOSTINELLI Lanfranco Forza Italia 22
AGOSTINELLI Pierluigi Forza Italia 88
ALESSANDRINI Giancarlo Forza Italia 53
BERNARDONI Sergio Forza Italia 30
CALLIERI BELLEZZA Roberto Forza Italia 212
DI TONDO Carolina Forza Italia 17
GROTTINI Giorgio Forza Italia 36
NARDINI Giacomo Forza Italia 35
VESCOVO Giuliano Forza Italia 31

BECCACECE Giuseppe UDC 172
DONATO Candido UDC 57
SECCHIAROLI Luciano UDC 375
STROLOGO Giovanni UDC 121
TRISCARI Francesca UDC 342


Ad oggi l’appartenenza politica dei soggetti sopra riportati è rimasta sempre all’interno della Casa delle Libertà con delle piccole varianti: Secchiamoli e Strologo sono passati in Forza Italia. Donato in Democrazia Cristiana (C.d.L.), mentre Beccacece e Triscari non hanno più aderito ad altri partiti.

L’adesione ad una lista civica non significava sicuramente sconfessare la propria appartenenza politica, tanto che tutti hanno rinnovato la propria tessera anche negli anni successivi.

Secchiarmoli è il primo dei non eletti con Forza Italia alle ultime elezioni regionali.

Credo che nessuno oggi possa darmi lezioni in questo campo, anzi l’etichetta di “traditore” o “ribaltonista”, non appartiene sicuramente né a me ma ad altri.

I miei elettori , che ringrazio, sapevano allora da che parte stavo e lo sanno anche oggi e mi giudicheranno per l’impegno e la passione che metto da 25 anni in politica per la difesa dei valori.


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 02 giugno 2007 - 1584 letture