utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO >

Castelfidardo: a scuola con il tornio

2' di lettura
1677

Presso la scuola media Mazzini di Castelfidardo gli allievi imparano l’arte della ceramica con i maestri artigiani.

da Confartigianato Ancona

Imparare a realizzare oggetti in ceramica. E’ la possibilità che hanno avuto gli allievi della scuola media Mazzini di Castelfidardo grazie ad una iniziativa di Confartigianato, con il sostegno della Camera di Commercio di Ancona.

Sono stati coinvolti numerosi allievi a cui è stata offerta l’opportunità di una esperienza di forte valore formativo, attraverso la quale hanno acquisito le informazioni utili per comprendere il valore del lavoro e soprattutto di quello creativo ed autonomo.

La metodologia laboratoriale, utilizzata dall’artigiano Giacomo Bonifazi, ha armonizzato le conoscenze teoriche con la pratica applicativa, consentendo agli allievi di intervenire operativamente su manufatti. Il progetto è stato coordinato dalla prof.ssa Mengarelli.

Il risultato finale, ha entusiasmato gli allievi, che hanno verificato la possibilità di apprendere in momenti diversi dalle attività curriculari ma ad esse correlati.

Il progetto “Bottega Scuola” di Confartigianato ha confermato ancora una volta la validità degli obiettivi che si propone, soprattutto la possibilità che offre di rendere gli allievi più consapevoli delle loro capacità e motivazioni ad apprendere anche “il saper fare” , l’opportunità di avvicinarsi al mondo del lavoro attraverso il contatto con la piccola impresa artigiana, che è una parte importante del tessuto economico della nostra provincia.

La Confartigianato sostiene da sempre la validità di questo progetto anche perché si propone come attività attraverso cui è possibile recuperare e potenziare la conoscenza e la memoria dei valori e delle tradizioni insite nelle attività artigianali e in particolar modo verso quelle catalogate come “artistiche”.



Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 02 giugno 2007 - 1677 letture