utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO >

Imesa schiantata a Pistoia, in gara-1 finisce a -29

4' di lettura
1636

Parte male la serie di finale per la promozione in Lega2 della Robur. A Pistoia il top scorer è Bucci con soli 13 punti, poi Rezzano con 9 e Panichi 8. Nella Power Dry è devastante Gizzi (24 punti), seguito da Toppo con 15. 8 invece i punti dell’ex Chiaramello. Domani gara2 sempre al Palafermi.

di Giacomo Quattrini
redazione@vivereosimo.it
L’incubo si ripete. Dopo il meno 27 patito in campionato a marzo, la Robur riesce a far peggio in gara 1 di finale promozione per la Lega2. Al PalaFermi la storia si ripete. La Power Dry impone la propria supremazia tecnico-tattica e non lascia scampo ad Osimo.

L’inizio è incoraggiante. Una bomba di Rezzano da il vantaggio alla Robur (4-5 al 2’), Pistoia risponde subito, ma Bucci riacciuffa i toscani sul 15-15. Tutto inutile, l’avversario fa un break di 7-0 ed il primo quarto termina con Pistoia avanti 22-15. Osimo prova a rimanere attaccata alla Power Dry, ma soffre maledettamente in attacco.

O meglio, Pistoia è formidabile in difesa e cinica all’inverosimile in fase offensiva. Neanche Calbini riesce ad imporsi e così Pistoia scappa via. Si va all’intervallo sul 40-25. Al rientro stessa musica: a pochi secondi dalla fine il club di coach Lasi raggiunge il massimo vantaggio di più 31 (87-56).

L’ultimo canestro firmato Gurini fissa il tabellone su un perentorio 87-58 finale. Poco da salvare in casa Imesa. I ragazzi di Cioppi hanno pagato lo sforzo immane di gara-5 in casa forlivese, mentre Pistoia è riuscita in tutto. Già domani si tornerà in campo per gara-2. L’obiettivo è di pareggiare subito la serie, ma sarà un’impresa.

Se si vuole però essere ottimisti e propositivi, allora analizziamo il bicchiere mezzo pieno. Innanzitutto il rientro di Macchinz ed una panchina non più cortissima.

Pistoia, poi, con i successi rotondi ottenuti in campionato e giovedì, si sentirà indubbiamente più forte dell’avversario, come vero e giusto che sia. Potrebbe allora sentirsi costretta alla vittoria, un po’ come successo a Forlì in gara 4 e 5 con la pressione che gioca un brutto scherzo, oppure potrebbe sottovalutare il roster osimano e inceppare in una giornata storta.

D’altronde la Robur peggio di così non può fare e d’altro canto anche la Power Dry difficilmente potrebbe migliorasi domani. Insomma, comunque vada non può andar peggio. La Power Dry è avvertita, Osimo non vuol far da comparsa. Nonostante gara-1.

- - - - - - -

Power Dry Pistoia: Bongi 3 (1/1 da 3), Zaccariello 10 (1/3 da 2; 2/2 da 3; 2/2 t.l.)), Modica 4 (2/4 da 2), Masieri 5 (1/4 da 2), Borsato 5 (1/1 da 2; 1/2 da 3), Cinciarini 10 (5/7 da 2; 0/3 da 3), Chiaramello 8 (4/6 da 2; 0/1 da 3), Gizzi 24 (8/12; 2/5; 2/2), Bertolazzi 3 (1/3 da 3), Toppo 15 (6/9 da 2; 3/5 t.l.). All. Lasi.

Imesa Osimo: Panichi 8 (4/5 da 2), Benassi 3 (0/1 da 2; 1/2 da 3), Calbini 7 (2/7 da 2; 1/2 da 3), Rezzano 9 (3/6 da 2; 1/3 da 3), Benevelli 2 (1/4 da 2), Evangelisti 6 (2/6; 0/3; 2/2), Bucci 13 (3/9; 1/2; 4/4), Gurini 6 (3/8; 0/2; 0/2), Macchniz 4 (0/2 da 3; 4/6 t.l.), David n.e. All. Cioppi.

Arbitri: Calogero Cappello di Porto Empedocle (AG) e Domenico Castellari di Bologna.

Parziali: primo quarto 22-15; 40-25 (18-10); 65-43 (25-18); 87-58 (22-15).

Note: tiri Power Dry Pistoia: 28/46 da 2 punti (61%), 7/19 da 3 punti (37%), totale tiri 35/65 (%), tiri liberi 10/13 (77%); tiri Imesa Osimo: 18/46 da 2 (39%), 4/16 da 3 (25%), totale tiri 22/62 (%), t.l. 10/14 (71%); rimbalzi, Power Dry Pistoia dif. 25, off. 7, tot. 32; Imesa Osimo, dif. 20, off. 13, tot. 33. Spettatori 3500 di cui una sessantina osimani.


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 26 maggio 2007 - 1636 letture