utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO >

La chiusura del Circoletto è questione ormai di pochi giorni

1' di lettura
2621

La notifica di sfratto era pervenuta a Prosperi nel 19 Ottobre dello scorso anno, inviata dall’allora proprietario (Il conte Gaetano Balleani Baldeschi) dell’immobile dove ha sede il Circolo.

di Michela Sbaffo
redazione@vivereosimo.it
A breve chiuderà il Circoletto ARCI di via Sacramento. “É questione di pochi giorni ormai” –spiega Andrea Prosperi, titolare, gestore e presidente del club privato sito in pieno centro e storico punto di incontro per i tanti associati.

La notifica di sfratto era pervenuta a Prosperi nel 19 Ottobre dello scorso anno, inviata dall’allora proprietario (Il conte Gaetano Balleani Baldeschi) dell’immobile dove ha sede il Circolo.

”Quello che più mi amareggia –continua Prosperi- è che, a dispetto di quanto in principio promesso, l’Amministrazione non ci ha sostenuto in nessun modo, tantomeno fornendoci un aiuto economico.

Il gestore del Circoletto propone un confronto tra la situazione osimana e la realtà, così vicina, di un comune quale quello di Castelfidardo (più piccola come cittadina rispetto a Osimo), dove “L’Amministrazione Comunale supporta economicamente (locale, acqua, luce e gas) il locale circolo ARCI On Stage”.

“Il Circoletto –conclude Prosperi- non chiedeva spazi autogestiti, ma solo un pò di attenzione in più e di aiuto da parte dell’ente comunale.


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 25 maggio 2007 - 2621 letture