utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO >

Assegnato alla Lega del FIlo D'Oro il Premio Nazionale Ara Pacis

1' di lettura
1050

Assegnata alla Lega del Filo d’Oro l’annuale onorificenza conferita dal Rotary Club "per l'impegno profuso nell'assistere, riabilitare, recuperare e reinserire le persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali"

da Lega Del Filo d'Oro
www.legadelfilodoro.it
Sulla base delle preferenze espresse dai Rotariani di tutti i Distretti d'Italia, San Marino, Malta e Albania, alla Lega del Filo d'Oro è stato assegnato il 38° Premio Nazionale ARA PACIS "per l'impegno profuso nell'assistere, riabilitare, recuperare e reinserire le persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali".

Il premio, istituito nel 1969 dal Rotary Club Roma Sud, viene conferito ogni anno a persone o enti che abbiano dato un valido contributo al concreto sviluppo della solidarietà umana.

La cerimonia di consegna del Premio, da parte del Presidente Marcello Elmi, con la presenza del Governatore del Distretto 2080 Roberto Ivaldi, si è svolta il 17 maggio scorso presso l'Auditorium del Nuovo Museo dell'Ara Pacis a Roma.

Erano presenti il vicepresidente della Lega del Filo d'Oro avv. Corrado Perrone, che ha ritirato il Premio, ed una delegazione del Rotary Club di Osimo con il presidente Francesco Capoccia, il segretario Luciano Antonelli ed il past-president Paolo Pierpaoli.

Il professor Mario Vittorio Scoponi, fin dai primi anni di attività consulente e amico della Lega del Filo d'Oro, ha tenuto un’interessante relazione sulle nuove modalità di intervento nei confronti della disabilità e sugli innovativi dispositivi, come l’impianto cocleare, che grazie all’elettronica è possibile oggi utilizzare.

ARGOMENTI

EV

Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 23 maggio 2007 - 1050 letture