utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO >

Partecipate, Andreoni (DS): ''Ecco cosa intendiamo per ''razionalizzazione''

1' di lettura
1663

Si arriverà alla chiusura per alcune delle società partecipate? Il tono espresso dallo stesso sindaco Dino Latini in più post del suo blog online è quanto meno minaccioso. Alcune precisazioni di Paola Andreoni (DS).

di Michela Sbaffo
redazione@vivereosimo.it

Si arriverà alla chiusura per alcune delle società partecipate? Il tono espresso dallo stesso sindaco Dino Latini in più post del suo blog online è quanto meno minaccioso: “Per le società partecipate si conferma l'avvio del processo di dismissione o razionalizzazione. Già oggi (ieri per chi legge) la discussione approda in sede di Giunta Municipale.”

Il processo di riordino e revisione delle tante società partecipate dal Comune sembra essere una risposta piccata alle critiche a più riprese esposte contro le stesse da esponenti dell’opposizione. Si legge in una nota di Su La Testa: “Le opposizioni dopo avere scatenato tutta la bagarre possibile contro le partecipate al Comune di Osimo si ritrovano ora il frutto avvelenato della loro semina. Cosa vuol dire “razionalizzazione” nelle società se non taglio di personale? Lo vogliono? Lo si farà.”

Paola Andreoni (DS) precisa: “Per “razionalizzazione” intendiamo la necessità di chiarezza sull’operato delle società e il loro adeguamento alle disposizioni nazionali previste dalla Legge Finanziaria sul contenimento del numero dei membri degli organi societari e la revisione nei compensi.”


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 25 aprile 2007 - 1663 letture