utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO >

Senza marciapiede una delle vie d'accesso a Osimo

1' di lettura
1399

Segnalazione di Piergiorgio Buglioni circa lo stato del marciapiede di via Cesare Battisti.

da Piergiorgio Buglioni

Si chiama “marciapiede” quello spazio della sede stradale dove il cittadino-pedone può far “marciare il piede” ossia camminare, con una certa comodità e sicurezza, fuori del traffico veicolare.

La foto mostra il “marciapiede” (si fa per dire) di una delle principali vie d’accesso ad Osimo: la via Cesare Battisti che dal “Crocifisso” si estende fino Largo Trieste .

Nonostante l’evidente importanza di questa strada, ci troviamo di fronte ad una zona veramente trascurata che il pedone percorre quotidianamente “a suo rischio e pericolo”.

E’ sufficiente recarsi di notte sul posto per rendersi conto della scarsa illuminazione esistente mentre i numerosi incidenti, anche mortali, che si sono verificati e che ancora avvengono, stanno a dimostrare la pericolosità di questa strada.

Il tutto tra l’indifferenza da parte di tutti i responsabili. Inoltre quando piove i poveri pedoni, se non vogliono essere investiti dalle automobili, sono costretti a camminare addirittura in mezzo all’acqua che scorre copiosamente lungo lo spazio a loro riservato.

A dimostrazione di quanto sopra riferito, basta osservare la foto allegata.

Ogni commento lo lascio a chi legge questa segnalazione, ma nel momento in cui ci si obbliga, senza motivo, a versare altre tasse alle casse comunali, i cittadini si sentono in dovere di pretendere meno sprechi e più sicurezza nelle strade.



Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 07 aprile 2007 - 1399 letture