utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO >

Pellegrini (DS): ''Nessun attacco contro la Robur''

2' di lettura
2062

I Ds osimani fanno il punto sulla bagarre nata attorno all’emendamento al bilancio di previsione presentato dalla Quercia. Nessun attacco contro la Robur ma solo un suggerimento all’Amministrazione per una migliore gestione delle risorse finanziarie.

di Michela Sbaffo
redazione@vivereosimo.it

Nessun attacco contro la Robur ma solo un suggerimento all’Amministrazione per una migliore gestione delle risorse finanziarie.

I Ds osimani fanno il punto sulla bagarre nata attorno all’emendamento al bilancio di previsione presentato dalla Quercia, in cui si propone un’estensione della possibilità di accesso per la popolazione alle detrazioni annuali sull’ICI suggerendo a tal fine di recuperare le minori entrate (quantificabili in circa 25.000 €) da diversi capitoli di bilancio tra cui “i trasferimenti previsti per il sostegno della società sportiva Robur Basket srl”.

“Non vogliamo penalizzare la Robur – spiega il consigliere DS Mauro Pellegrini ma solo segnalare che i 210.000 euro concessi al Comune dalla Banca delle Marche potrebbero essere convogliati non solo a beneficio della Robur ma anche ad altre finalità.

Il Sindaco, secondo Pellegrini, non può affermare di essere vincolato in tale decisione dalla volontà superiore dell’istituto di credito, perché nella delibera di giunta del 30/1/2007 è scritto espressamente che “l’Amministrazione Comunale, di concerto con l’istituto di credito, ha espresso la volontà di utilizzare tale fondo per il sostegno della Robur Basket”.

“Il nostro emendamento va a correggere tale scelta –conclude Pellegrini – e il dott. Gianni Santilli non può venirci a dire come dobbiamo espletare il nostro mandato. Non temiamo le minacce di azioni legali, anzi continueremo nel nostro compito di controllo.

Il riferimento è alla lettera di diffida indirizzata dall’amministratore delegato Robur Basket al capogruppo DS Paola Andreoni in cui si accusa la stessa di voler squalificare, tramite le sue dichiarazioni, l’immagine della società presentandola come una “macchina succhiasoldi”.

Il sindaco Dino Latini dal suo blog online notifica che a breve “verrà convocata l'assemblea di Auxmedia, detentrice del 60 per cento delle quote Robur, per le decisioni che la Società dovrà assumere sui fatti in questione”, e provocatoriamente annuncia che “Da ora in poi il costo di gestione del nuovo palas (Palabaldinelli), per evitare polemiche di sorta, sarà a carico del Comune. Questo è il risultato che hanno ottenuto i Ds: quello di porre a carico delle tasche di tutti i cittadini una spesa che era invece lasciata alla buona volontà della società sportiva.”


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 24 marzo 2007 - 2062 letture