utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO >

Agorà dei Giovani e Nazionale Cantanti in campo per la legalità

2' di lettura
1964

In campo per la legalità. Ad Ancona mercoledì 25 aprile la partita tra l’Agorà e la Nazionale Cantanti.

da Agorà dei Giovani Italiani - Loreto 2007
www.agoradeigiovani.it

L’Agorà dei giovani e la Nazionale Italiana Cantanti insieme per la città di Napoli. La storica formazione calcistica che da 26 anni riunisce numerosi protagonisti del panorama musicale italiano questa volta scenderà in campo per affrontare il team dell’Agorà mercoledì 25 aprile allo Stadio “Del Conero” di Ancona.

L’incasso sarà devoluto a favore di un progetto sulla legalità nella città partenopea e punterà a sostenere attività socio-culturali che si dedicano all’ascolto del mondo giovanile al fine di prevenire il disagio sociale e andare incontro alle problematiche dei ragazzi che vogliono vivere e lavorare a Napoli.

La manifestazione è organizzata dalla pastorale giovanile e dello sport della Regione Ecclesiastica marchigiana e dalle Diocesi di Ancona-Osimo, Loreto, Iesi e Senigallia in collaborazione con il Centro Sportivo Italiano, la Regione Marche e il Comune di Ancona che ospiteranno il match. Tanti i nomi dei big della canzone italiana e di personaggi noti che iniziano a far pervenire agli organizzatori la loro adesione per una serata tutta all’insegna della promozione della legalità.

Il “dream team” dell’Agorà vanta già nomi d’eccezione che si aggiungeranno alla rappresentanza dei responsabili diocesani di pastorale giovanile, membri di associazioni e movimenti, e personalità delle istituzioni delle Marche, regione che l’1 e 2 settembre 2007 accoglierà a Loreto i giovani pellegrini che da tutta Italia giungeranno per partecipare all’incontro con Benedetto XVI.

Sarà un momento di festa per far conoscere il cammino dell’Agorà, ma anche sperimentare nuove modalità di approccio ai giovani per realizzare l’ascolto, tema guida del primo anno del percorso pastorale triennale proposto dalla Chiesa Italiana”, spiega Monsignor Paolo Giulietti, Segretario generale dell’Agorà.

"Si inserisce in quest’ottica la scelta di giocare a calcio con la Nazionale Italiana Cantanti in un momento delicato per il mondo giovanile e per quello del calcio. Attraverso il linguaggio dello sport e della musica vogliamo arrivare al cuore dei giovani invitandoli a confrontarsi, ritrovarsi e realizzare la dimensione dell’ascolto per poi impegnarsi attivamente nella società per il bene comune”.


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 07 marzo 2007 - 1964 letture