utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO >

Studenti in concorso per il nuovo logo dell'Associazione Badaloni

3' di lettura
1745

Concorso di idee fra gli studenti per elaborare il logo dell’Associazione culturale “Nicola Badaloni”. Il bando è scaricabile online

da Comune di Recanati
www.comune.recanati.mc.it

L’Associazione culturale Nicola Badaloni ha indetto un concorso di idee per l’elaborazione di un logo da utilizzare per identificare l’associazione nelle sue attività culturali. Il concorso è aperto a tutti gli studenti delle scuole superiori della provincia di Rovigo, del comune di Recanati, dell’Istituto statale d’arte di Macerata e dell’Accademia di Belle arti di Macerata.

Il concorso rappresenta la prima iniziativa della neo associazione, di cui è stato nominato vice presidente nazionale il sindaco Fabio Corvatta. Si tratta di un riconoscimento molto importante per la città leopardiana, visto che l’associazione si propone di operare su larga scala per la divulgazione del pensiero e dell’opera di Badaloni attraverso la promozione di convegni, seminari, tavole rotonde, ma anche l’organizzazione di premi e borse di studio dedicate alla pubblicazione di testi, alla realizzazione di trasmissioni radiotelevisive e alla divulgazione telematica delle scelte politiche, sociali e scientifiche di Badaloni.

La sede legale della nuova associazione intitolata al medico recanatese è stata stabilita a Recanati, sua città natale, mentre quella operativa è a Trecenta, il Comune del Polesine dove Badaloni morì nel 1945. L’associazione ha come presidente nazionale Armando Masucci, responsabile medici della Uil e come vice presidente, appunto, il sindaco Corvatta.

I soci fondatori sono il comune di Recanati, quello di Trecenta, la Provincia di Rovigo, l’associazione culturale Minelliana di Rovigo, l’Istituto di studi sindacali Uil di Roma, la Federazione poteri locali Uil di Roma, di Rovigo e delle Marche e i medici aderenti alla Uil Fpl.

“Il concorso è un modo – spiega il sindaco Corvatta – per far conoscere la nuova istituzione e con essa la figura e l’opera di un grande recanatese, medico, scienziato, deputato e senatore socialista che dedicò il suo impegno civile e politico a favore delle classi meno abbienti.

Il concorso di idee ha come obiettivo proprio quello di avvicinare i giovani a Badaloni e alla sua attività, cogliendone l’attualità e la carica umana e civile. L’Associazione si adopera per diffondere il pensiero di Badaloni con iniziative di grande spessore culturale. Nella prossima riunione che terremo alla metà di marzo a Rovigo verranno definite importanti iniziative fra cui la pubblicazione di tutti gli interventi parlamentari di Badaloni.

Per far questo sono stati avviati contatti con le massime autorità dello Stato e grazie anche a tali collaborazioni ci auguriamo di arrivare nel prossimo futuro al primo lavoro di questo tipo mai realizzato su un parlamentare che abbia operato prima della seconda Guerra mondiale”
.

Il testo del bando


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 06 marzo 2007 - 1745 letture