utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO >

La Tirreno-Adriatico farà tappa a Offagna

2' di lettura
2029

La competizione ciclista, seconda per prestigio solo alla Milano-Sanremo e al Giro d’Italia, giunge quest’anno alla sua 42esima candelina, e sceglie Offagna quale capolinea per la sua quarta tappa...

di Michela Sbaffo
redazione@vivereosimo.it

La Tirreno-Adriatico farà tappa a Offagna. La competizione ciclista, seconda per prestigio solo alla Milano-Sanremo e al Giro d’Italia, giunge quest’anno alla sua 42esima candelina, e sceglie Offagna quale capolinea per la sua quarta tappa, che partirà il prossimo 17 marzo alle ore 11,50 dalla cittadina maceratese di Pievebovigliana.

Il tracciato della corsa si snoderà attraverso l’entroterra maceratese toccando le città di Camerino e Castelraimondo, quindi le colline di San Severino Marche e Cingoli; di lì si scenderà nella valle esina per poi ripiegare di nuovo all’interno in direzione Montefano. Tanta salita per raggiungere Recanati, poi Loreto, Castelfidardo, Osimo, infine l’ascesa verso la Rocca di Offagna.

Un itinerario fatto di sali e scendi, nervoso e avvicente, che vedrà impegnate ben 22 squadre di prima categoria rappresentate ciascuna da 8 corridori.

“La Tirreno-Adriatica è nata come corsa di preparazione alla Milano-Sanremo –ha spiegato Mauro Vegni, organizzatore della competizione, alla presentazione ufficiale della tappa tenutasi sabato mattina nell’aula consiliare del Comune di Offagna- “ma ora è un appuntamento fisso, prestigioso, con una sua alta dignità.”

A seguire l’evento saranno i media nazionali; la RAI manderà in onda la gara in diretta, anche con riprese aeree, al pari dei format utilizzati per la competizione sanremese e il Giro d’Italia. Una grande gara quindi, e grandi nomi; forse si avrà anche la partecipazione del campione mondiale, il livornese Paolo Bettini.

Il Sindaco di Offagna, Stefano Balzani, si è detto “orgoglioso” che sia la sua città a ospitare un evento di portata internazionale che radunerà più di 5.000 amanti del ciclismo. La Provincia di Ancona, rappresentata ieri dall’assessore allo Sport Stefano Gatto, patrocinerà l’evento. I costi per dare vita a questa festa ciclistica saranno sostenuti in parte dagli sponsor e forse anche da contributi provinciali.




Momento della conferenza di presentazione della tappa


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 06 marzo 2007 - 2029 letture