utenti online

Imesa Osimo, Cioppi: “Bene ad Atri; con il Latina più concentrazione”

2' di lettura 30/11/-0001 -
Il coach della Robur analizza il successo esterno colto ieri in Abruzzo. Lavoro differenziato per Calbini, che potrebbe anche rientrare domenica prossima

da Imesa Osimo
www.gsroburosimo.it


Aver vinto ad Atri è stato molto importante, per diversi motivi: primo per aver aggiunto due punti molto importanti in classifica, poi per aver reagito ad una situazione che tra infortuni ed influenza era diventata davvero pesante. Grazie al lavoro dello staff medico e di quello tecnico, contro l’Atri ho avuto a disposizione la squadra quasi al completo. Importante il rientro del play Macchniz, che ieri ha tirato bene da 3, così come il resto della squadra. Una cosa mi preme sottolineare: giocando con concentrazione ed aggressività in difesa riusciamo poi a tirare con maggiore tranquillità in attacco”.

E’ quanto ha dichiarato oggi il coach dell’Imesa Osimo, Stefano Cioppi, dopo il successo conquistato ad Atri (88-72).

“Nei minuti finali –ha aggiunto Cioppi- ci siamo lasciati andare ad alcune pause di troppo. E considerando che d’ora in avanti, nelle rimanenti sette partite, saremo chiamati ad affrontare partite sempre più difficili,nel corso di questa settimana lavorerò per far sparire queste pause di rilassamento. Già domenica prossima contro il Latina dobbiamo scendere in campo ancora più concentrati di quanto non lo siamo stati ad Atri, perché il team laziale è una concorrente per la conquista di un posto nei playoff. E se si guarda la classifica s’intuisce quante ancora siano le formazioni in corsa per un posto al sole”.

“A Latina –ha precisato Cioppi- all’andata abbiamo perso di 9 dopo un supplementare, e domenica dobbiamo ribaltare questa situazione. Detto dell’importanza di aver di nuovo in squadra un play, Macchniz, per il confronto con il Latina confidiamo in un possibile recupero anche del nostro capitano, Paolo Calbini.”

Per la cronaca, Calbini sta effettuando un lavoro differenziato con il preparatore atletico, e lo staff medico e quello tecnico decideranno solo all’ultimo momento se e come utilizzare il capitano nell’importante sfida con il Latina. Infine, da sottolineare l’importanza del pubblico che domenica prossima sarà determinante.

“A riguardo –ha detto, infine, Cioppi- mi sento di ringraziare tutti quei tifosi che ci seguono ogni domenica, anche in trasferta. Ad Atri li abbiamo sentiti molto vicini e la cosa ci ha fatto un enorme piacere, e sono dell’avviso che il loro incitamento ce lo dobbiamo guadagnare ad ogni gara”.

In foto il capitano Paolo Calbini





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 27 febbraio 2007 - 1123 letture

In questo articolo si parla di sport, imesa osimo, stefano cioppi





logoEV