Coletta: ''La società Park.O. è una società in salute''

2' di lettura 30/11/-0001 -
In merito alla disgrazia occorsa al giovane autista Pagliarecci, l’assessore al Traffico del Comune di Osimo Sergio Coletta ha rilasciato la seguente dichiarazione...

da Comune di Osimo
www.comune.osimo.an.it


Al momento, la forte commozione al riguardo del tragico evento in cui ha perso la vita Cristiano Pagliarecci non ci permette di valutare con la dovuta attenzione la situazione dei trasporti pubblici locali; certo è che la tragedia ha colpito in primo luogo la famiglia Pagliarecci a cui vanno tutto l’affetto e tutta la vicinanza dell’Amministrazione Comunale. Vorrei esprimere inoltre piena solidarietà al Presidente, al Consiglio di Amministrazione e a tutto il personale della Park.O.

Cercare ora una spiegazione dell’accaduto è difficile, se non azzardato, perché può dare adito ad ipotesi o valutazioni del tutto fuori luogo; accreditare le cause di una così grave disgrazia a fattori estranei alla meccanica, significa voler portare una tragedia umana in un campo politico-sindacale del tutto avulso. Voglio dunque sperare che coloro i quali all’indomani del fatto si sono affrettati a puntare l’indice per cercare immediatamente un colpevole, vogliano attendere l’esito degli accertamenti.

E’ vero che ci sono macchine della Park.O. che hanno più di dieci anni (6 su 20 mezzi circolanti), ma il problema non è l’età, bensì l’efficienza dei mezzi, perché se il parametro fosse l’età vedremmo circolare sulle nostre strade forse la metà dei pullman e la stessa Conero Bus vedrebbe dimezzato – credo – il proprio parco macchine con la conseguenza immaginabile di dimezzare sia il servizio, che i posti di lavoro.

La società Park.O. è una società in salute, che dà risposte di servizio e di efficienza più che accettabili. Coloro che insinuano irregolarità dovrebbero prima di tutto dimostrare la validità di quello che affermano e poi magari allargare i propri orizzonti ed analizzare con la stessa attenzione e pignoleria persecutoria le altre realtà pubbliche di trasporto operanti nel nostro territorio.

Sono certo che, usando i medesimi parametri di valutazione applicati all’azienda di trasporto pubblico del Comune di Osimo, troverebbero situazioni su cui riflettere in termini di costi, servizi e situazione finanziaria.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 24 febbraio 2007 - 1070 letture

In questo articolo si parla di