Il mezzo sbanda e si ribalta: muore autista Park.O.

2' di lettura 30/11/-0001 -
Forse un guasto meccanico all'origine del tragico incidente costato la vita al giovane autista Park.O. Cristiano Pagliarecci, 35 anni, osimano.

di Michela Sbaffo
redazione@vivereosimo.it


Forse un guasto meccanico all'origine del tragico incidente costato la vita al giovane autista Park.O. Cristiano Pagliarecci, 35 anni, osimano.

L'autista terminato il turno stava riportando il suo mezzo, un bus navetta, al deposito, quando in via Molino Mensa all'altezza del ristorante Ada improvvisamente il mezzo ha cominciato a sbandare e, acquistando velocità nella discesa, si è ribaltato sul fianco.

L'impatto è stato fatale per il giovane autista, che è morto sul colpo. Il pubblico ministero ha disposto una perizia tecnica (commissionata all'ing.Taddei) per verificare se l'incidente possa essere stato causato da un guasto all'albero di trasmissione.

Di fronte a questo improvviso e grave lutto la società Park.O. spa, il suo presidente Pier Luigi Agostinelli e il personale scelgono il riserbo e si sottraggono all’attenzione e alle domande della stampa.

Anche il Sindaco Dino Latini, colpito profondamente dall’accaduto, preferisce non rilasciare alcuna dichiarazione considerando qualunque parola impropria di fronte a un avvenimento così drammatico. Il primo cittadino, stante la possibilità che l’incidente possa essere stato causato da un guasto meccanico, aspetta l’esito della perizia tecnica sul mezzo.

CGIL e CISL di Osimo in una nota congiunta esprimono il proprio cordoglio per la tragica fine del giovane autista e, unendosi al dolore della famiglia Pagliarecci, confidano che “sarà solamente la magistratura a definire circostanze ed eventuali responsabilità.”

“Crediamo però sia necessario affrontare, con inedita energia ed immediatezza, tutte le questioni correlate alla sicurezza delle condizioni di lavoro –continua la nota- sicurezza che coinvolge al massimo livello anche le centinaia di passeggeri che ogni giorno usufruiscono del trasporto pubblico cittadino”.

A questo fine le due organizzazioni sindacali ritengono indispensabile lo svolgersi di un incontro urgentissimo con i vertici aziendali Park.O. spa e con l’Amministrazione Comunale, che della Park.O. è proprietaria, già nelle prossime 24 ore.

Latini definisce "vergognoso" che i sindacati cerchino la polemica in un momento simile, "saranno gli inquirenti a far luce su questo aspetto". L'incontro è rimandato: "non è questo il momento adatto".

Cristiano Pagliarecci lascia la moglie Rita Gallozzi e due figli: Letizia di 5 anni e Luca di 3. I Funerali saranno celebrati nella Basilica di S.Giuseppe da Copertino, santo a cui il giovane era molto devoto.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 23 febbraio 2007 - 1795 letture

In questo articolo si parla di