utenti online

400 mila giovani a Loreto per incontrare il Papa

3' di lettura 30/11/-0001 -
A Loreto contnuano gli incontri per preparare il grande evento dell’1 e 2 settembre , quando il papa, Benedetto XVI, incontrerà i pellegrini provenienti da tutta Italia....

da Agorà dei Giovani Italiani - Loreto 2007
www.agoradeigiovani.it


“Un primo approccio delle amministrazioni locali con gli scenari che dovranno essere gestiti in vista dell’Agorà dei giovani italiani 2007”, il raduno dell’1 e 2 settembre che vedrà, nella città di Loreto, l’incontro di Benedetto XVI con i pellegrini provenienti da tutta Italia.

Così il capo dipartimento della protezione civile della Regione Marche, Roberto Oreficini, ha presentato la riunione di lavoro presso il Centro giovanile Giovanni Paolo II di Loreto, alla quale hanno partecipato i rappresentanti delle istituzioni coinvolte nell’evento.

Sono intervenuti Maurizio D’Amore, dirigente generale del dipartimento della protezione civile della presidenza del Consiglio dei ministri, mons. Claudio Giuliodori, Ufficio comunicazioni sociali della Cei (Conferenza episcopale italiana), mons. Paolo Giulietti, responsabile del Servizio nazionale della pastorale giovanile della Cei, Marcello Bedeschi e Marco Federici (responsabili organizzativi dell’Agorà), il sindaco di Loreto, Moreno Pieroni.

Oreficini ha ricordato che l’appuntamento con il Santo Padre è stato riconosciuto dal presidente del Consiglio dei ministri come “grande evento”, con la nomina del Commissario delegato nella persona del capo dipartimento delle protezione civile, Guido Bertolaso.

È stata istituita una Commissione generale di indirizzo (coordinata dal presidente della Regione Marche, Gian Mario Spacca), che si avvale di una segreteria generale, guidata dallo stesso Oreficini.

Verranno, inoltre, creati gruppi tematici - con la partecipazione di rappresentanti della protezione civile nazionale e regionale, della Cei, delle amministrazioni ed enti interessati - che seguiranno i vari aspetti organizzativi: ordine pubblico e sicurezza, trasporti e viabilità, assistenza sanitaria e accoglienza dei diversamente abili, servizi di rete e ristorazione, strutture logistiche, informazione e comunicazione, amministrazione, volontariato.

Cinquanta mila partecipanti all’evento laureano, provenienti dalle parrocchie italiane e rappresentanti degli Stati d’Europa e di quelli che si affacciano sul Mediterraneo, saranno ospitati in 32 diocesi delle Marche (13), Emilia Romagna (7), Umbria (8) e Abruzzo (4).

Sono previsti, in totale, 300/400 mila giovani, con la massima presenza nei due appuntamenti che vedranno la partecipazione del Santo Padre: la liturgia vespertina del 1 settembre e la celebrazione eucaristica del 2 settembre, entrambe in programma nella Piana di Montorso, nei Comuni di Loreto e Porto Recanati.

La Piana, è stato anticipato, sarà raggiungibile attraverso 8 percorsi di avvicinamento e verranno allestito 8 parcheggi per autobus (più 1 di riserva), per un totale di 2.200 autobus (sufficienti per far arrivare 110 mila persone).

Le informazioni organizzative, inoltre, verranno diffuse attraverso i siti ufficiali dell’Agorà, della protezione civile nazionale e della Regione Marche, dei Comuni di Loreto, Porto Recanati e della delegazione pontificia lauretana.

“Nelle Marche troveremo una squadra collaudata ed efficiente, oltre a una grande collaborazione da parte del territorio”, ha sostenuto D’Amore. L’appuntamento di Loreto, ha ribadito mons. Giuliodori “rappresenta il principale impegno del 2007 per la Chiesa italiana”. Sarà anche, secondo il sindaco Pieroni, “un grande momento di spiritualità e di organizzazione civica”.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 14 febbraio 2007 - 851 letture

In questo articolo si parla di





logoEV