utenti online

DS sul finanziamento alla Robur: ''Mancanza di trasparenza''

2' di lettura 30/11/-0001 -
I D.S. osimani stigmatizzano in tale vicenda la mancata applicazione da parte della Amministrazione Latini di quanto previsto dalla Legge 248 del 4 agosto 2006 (cosiddetta Legge Bersani)....

da Democratici Sinistra Osimo


I DS di Osimo ribadiscono che se l’Amministrazione eliminasse spese superflue ed inutili potrebbe evitare di gravare sulle tasche dei cittadini con i paventati aumenti dell’Ici e dell’Irpef.

Per quel che concerne il finanziamento alla Robur Basket srl non si capisce come mai la Banca delle Marche, già tesoriera del Comune di Osimo, non abbia direttamente elargito il finanziamento alla Robur stessa.

Visto che la somma di 210.000 euro è stata invece devoluta al Comune quest’ultimo poteva utilizzarla per far fronte ad esempio alle spese dei servizi sociali chiedendo preventivamente alla Banca delle Marche l’eliminazione di condizioni (così come l’Amm.Comunale dichiara di aver subito).

La mancata politica della Amministrazione Latini sta proprio qui: nel non essere riuscita a contrattare una elargizione a fronte di un affidamento di tesoreria vincolata da condizionamenti.

I D.S. osimani stigmatizzano la mancata applicazione da parte della Amministrazione Latini di quanto previsto dalla Legge 248 del 4 agosto 2006 (cosiddetta Legge Bersani) che recita all’art. 34 commi 2 e 3: «Le amministrazioni rendono noti, mediante inserimento nelle proprie banche dati accessibili al pubblico per via telematica, gli elenchi dei propri consulenti indicando l'oggetto, la durata e il compenso dell'incarico.». Le Amministrazioni adottano le relative misure di pubblicità e trasparenza».

La trasparenza nella pubblica amministrazione non è un concetto teorico .

In relazione agli eventuali costi relativi alla vicenda Ospedale, l’Amministrazione Latini non ha badato davvero a spese affiancando in corso di causa un altro avvocato a quello già precedente nominato. Che bisogno c’era di raddoppiare i costi ?

Quando si spendono € 1.632.895,38 per professionisti esterni, c’è da chiedersi che cosa non ha funzionato e di chi sono le responsabilità.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 13 febbraio 2007 - 833 letture

In questo articolo si parla di





logoEV
logoEV