utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO >

Una tracheite ferma il Vescovo al debutto della visita pastorale

2' di lettura
1512

Il Vescovo Edoardo Menichelli, a causa di un'improvvisa tracheite, si è visto costretto a rimandare il lungo pellegrinaggio che nei prossimi giorni lo porterà a conoscere da vicino le ben 72 parrocchie della diocesi di Ancona-Osimo....

di Eleonora Tamantini
redazione@vivereosimo.it

Rimandato il tanto atteso debutto della visita pastorale. Lunedì 22 gennaio il vescovo Edoardo Menichelli avrebbe iniziato da Filottrano il lungo pellegrinaggio che lo porterà a conoscere da vicino le ben 72 parrocchie della diocesi di Ancona-Osimo. Esordio interrotto invece da un’improvvisa tracheite.

Si è fermata dunque la macchina organizzativa da giorni impegnata nei preparativi della prima tappa nella parrocchia di santa Maria Assunta di Filottrano prevista dal 22 al 28 gennaio. Gli incontri programmati saranno tuttavia recuperati non appena l’Arcivescovo si rimetterà in forze.

Nella sette giorni filottranese Menichelli incontrerà le varie realtà del territorio: dai gruppi parrocchiali ai bambini delle scuole, senza dimenticare i malati e i tanti lavoratori nelle aziende tessili della città.

Un Pastore che vuole conoscere ed ascoltare ma anche incontrare e, soprattutto, incoraggiare cercando di ripensare in termini corretti l’impostazione della missione della Chiesa.

I caratteri dominanti della visita sono dunque missionari e pastorali senza tralasciare però l’aspetto amministrativo. Per questo tre presbiteri detti convisitatori -don Gabriele Ruzziconi, don Paolo Sconocchini, don Pier Luigi Morioni- hanno già ottemperato ad alcuni importanti doveri “burocratici” nella giornata di mercoledì 17.

Nella pre visita i tre sacerdoti hanno raccolto vari dati sulla parrocchia di Santa Maria Assunta esaminando archivi , registri e l’anagrafe parrocchiale, hanno ispezionato i luoghi sacri e le suppellettili e controllato l’inventario aggiornato dei beni economici, culturali ed artistici. Un lungo lavoro questo che ha coinvolto numerosi volontari nel corso delle scorse settimane.

Il rito di accoglienza è rinviato, nell’attesa di una pronta guarigione dell’Arcivescovo, ma questo non ha di certo smorzato l’entusiasmo cresciuto attorno a questa visita pastorale.
“Il vescovo- ha detto don Carlo Carbonetti (Parroco di Filottrano)- ci tiene ad essere presente domenica 28 alle cresime dei ragazzi ai quali invia fin d’ora un affettuoso saluto”.


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 23 gennaio 2007 - 1512 letture