Imesa Osimo, Cioppi: “Per battere Gragnano servirà un attacco reattivo”

1' di lettura 30/11/-0001 -
Il coach della Robur analizza la prossima avversaria, l’Original Marines, che proprio domenica farà esordire l’ex-Nba Vincenzo Esposito....

da Imesa Osimo
www.gsroburosimo.it


“Il Gragnano ha disputato un buon girone d’andata, gioca un basket redditizio; i 16 punti finora incamerati ne sono una testimonianza. La formazione campana ha un quintetto davvero forte, con un pacchetto di piccoli, Di Pierro e Giordano, che assicura gioco e punti, oltre ai tre lunghi, Gaeta, Mlinar ed Agosta, che offrono una certa sicurezza in difesa, con Agosta, poi, che è anche un buon terminale offensivo. E, ciliegina sulla torta, il coach Manuel Scotto in questi ultimi giorni ha potuto inserire nel suo roster un giocatore del calibro internazionale di Vincenzo Esposito, un grande realizzatore, un campione”.

Così il coach dell’Imesa Osimo, Stefano Cioppi, nel presentare l’avversaria di turno, l’Original Marines Gragnano. “Una cosa da temere –ha precisato Cioppi- sarà l’entusiasmo dei compagni di squadra di Esposito, che scenderanno in campo motivatissimi solo per il fatto di giocare a fianco di un ex-Nba. Per quanto ci riguarda, giocheremo con la massima decisione e concentrazione nel tentativo di fermare il Gragnano, e cercando al tempo stesso di limitare il rendimento di Esposito. La velocità di esecuzione in attacco potrebbe essere un punto a nostro vantaggio, comunque imposteremo la gara su una grande difesa, cercando di sfruttare al meglio le nostre qualità offensive”.

“Per battere il Gragnano -ha concluso Cioppi- sarà indispensabile il sostegno del sesto uomo in campo, ovvero il pubblico”.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 13 gennaio 2007 - 1156 letture

In questo articolo si parla di sport, imesa osimo, stefano cioppi





logoEV
logoEV