utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO >

Autoveicoli danneggati dall'alluvione: arrivano gli indennizzi

2' di lettura
1275

Alluvione, danni agli autoveicoli di proprietà dei privati: la Regione assegna ai Comuni 1 milione e 534 mila euro per gli indennizzi....

da Regione Marche
www.regione.marche.it

Un milione e 534 mila euro per indennizzare gli autoveicoli, di proprietà dei privati, distrutti o danneggiati durante l’alluvione del 16 e 26 novembre dello scorso anno.

Sono i fondi che il commissario delegato per il superamento dell’emergenza, Gian Mario Spacca (presidente della Regione Marche), ha assegnato ai Comuni di Castelfidardo, Falconara Marittima, Offagna e Osimo con un decreto, emanato in attesa della disponibilità dei previsti fondi nazionali (quota parte dei primi 5 milioni di euro assegnati, nell’ottobre 2006, dalla presidenza del Consiglio dei ministri).

I Comuni erogheranno le agevolazioni ai cittadini beneficiari entro dieci giorni dalla riscossione dei contributi.

“La somma disponibile – sottolinea Spacca – soddisfa tutte le richieste pervenute e ammissibili. Le procedure di accertamento si sono svolte in tempi rapidi e confidiamo che anche la liquidazione proceda con analoga sollecitudine. Per questo motivo chiediamo al Governo nazionale di trasferire subito le somme alla Regione Marche”.

Al Comune di Castelfidardo vengono riconosciuti indennizzi per 298 mila euro (62 domande ammesse su 69), a Osimo 1 milione e 78 mila euro (229 istanze accolte su 259), a Offagna 9 mila euro (due le richieste ammissibili), Falconara Marittima 147 mila euro (58 su 67 le richieste liquidabili).

Il Comune di Camerano, che rientra tra quelli danneggiati, ha dichiarato di non aver ricevuto istanze dai privati (per questa tipologia d’intervento) e non necessita, quindi, di contributi.

In base all’ordinanza del presidente del Consiglio dei ministri, i proprietari degli autoveicoli hanno diritto fino a un massimo di 15 mila euro per le spese fatturate di riparazione o, in caso di rottamazione, a una quota del valore non inferiore a 5 mila euro.


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 13 gennaio 2007 - 1275 letture