utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO >

Imesa Osimo: battuto il Rio Casa Mia Palermo per 86 a 72

2' di lettura
1059

Una vittoria, quella conquistata dal team osimano, costruita su una rocciosa difesa. Stefano Cioppi ha conseguito il risultato voluto: ottenere punti da tutti gli uomini a disposizione.

da G.S. Robur Basket Osimo

“La chiave di volta del nostro campionato sarà la grande umiltà”. Così il coach dell’Imesa Osimo, Stefano Cioppi, ha commentato a caldo la vittoria conseguita dalla sua squadra al cospetto del Rio Casa Mia Palermo per 86-72, davanti ad oltre mille spettatori al PalaBaldinelli.

Una vittoria, quella conquistata dal team osimano, costruita su una rocciosa difesa, ma soprattutto su un attacco che questa sera ha girato come doveva.

Quattro giocatori in doppia cifra e nove che hanno scritto punti a referto per l’Imesa, fatto sintomatico di come il coach dei padroni di casa, Stefano Cioppi, abbia conseguito il risultato voluto: quello di ottenere punti da tutti gli uomini a disposizione.

Dopo una partenza lenta, con un mini-break a favore del Palermo, 6-0 firmato da Basanisi (autore alla fine del match di 21 punti), l’Imesa è tornata in cattedra chiudendo il primo parziale sotto di due punti: 18-16.

Nel secondo quarto, l’Imesa ha fatto la differenza, piazzando due break di 8-0, con Panichi mattatore, e di 12-0, questa volta con uno scatenato Ryan Bucci a perforare la retina dalla grande distanza con una facilità disarmante.

Con sei triple infilate, l’Imesa ha chiuso il secondo quarto con un parziale di 30-17, che il Palermo ha particolarmente accusato. Nel terzo parziale l’Imesa ha contenuto il ritorno degli ospiti, chiudendo avanti per 68-60.

Nell’ultimo quarto, l’Imesa non ha fatto altro che controllare il punteggio. Da registrare un infortunio alla caviglia sinistra accusata dal pivot dell’Imesa Marco Pazzi a 2 minuti dalla fine dell’incontro.


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 07 novembre 2006 - 1059 letture