Mengoni, ATO3: ''Procedere alla fusione dei due sub Ambiti''

30/11/-0001 -
In relazione alla attuale situazione della gestione delle acque, l’assessore ai rapporti con Ato 3, Giancarlo Mengoni, ha rilasciato la seguente dichiarazione.

da Comune di Osimo
www.comune.osimo.an.it


"Molti problemi, innescati ad arte per mero calcolo politico, si profilano all’orizzonte della gestione delle acque, con il rischio di compromettere il futuro e di creare turbative al lavoro dell’Astea.

A mio avviso, invece di adagiarsi su una formula giuridica che avrebbe la conseguenza di scontentare l’Astea (o parte di essa) e Acqua Ambiente (ex Cigad), sarebbe preferibile trovare una soluzione in grado di riaggregare gli attori in campo, di ricomporre il mosaico di Ato 3, drasticamente disarticolato nel recente passato.

Mi riferisco al fatto che se il sub Ambito di Macerata ha trovato la sua giusta dimensione, è sicuramente più opportuno fare ora un salto di qualità e metterci in accordo e in linea con le scelte già compiute dalle aziende di riferimento di Macerata.

In sostanza, la mia proposta è di non perdere ulteriormente tempo, ma di procedere alla fusione dei due sub Ambiti interessati, aderendo a quanto compie (o ha già compiuto) Macerata. Occorre quindi seguire quel filone, introducendo nella gestione anche il territorio di Astea e Acqua Ambiente.

Così facendo, sarebbe superato ogni problema giuridico e allo stesso tempo verrebbe data definizione ventennale alla questione della assegnazione della gestione, garantendo da un lato i cittadini e dall’altro il potenziamento della rete idrica e il mantenimento della presenza degli attuali soci.

L’invito che formulo al Consiglio di Amministrazione di Astea, ad Acqua Ambiente e ai singoli soci è dunque quello di soprassedere alla ricerca di soluzioni per il sub Ambito di riferimento e di trovare invece un accordo a più ampio raggio, almeno con Macerata, se non anche con San Severino e Tolentino."




Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 04 novembre 2006 - 1149 letture

In questo articolo si parla di