utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO >

Barfly: gli “Incontri a metà strada” di Riccardo Sinigallia

3' di lettura
1107

L’ex Tiromancino Riccardo Sinigallia arriverà stasera (ore 22.30) al Barfly di Ancona per presentare il suo ultimo lavoro discografico “Incontri a metà strada”. E il prossimo weekend arrivano Nate James e Bandabardò ....

da Barfly

L’ex Tiromancino Riccardo Sinigallia arriverà stasera (ore 22.30) al Barfly di Ancona per presentare il suo ultimo lavoro discografico “Incontri a metà strada”. Una carriera importante per l’inventore del suono “notturno” del gruppo di Zampaglione.

I prossimi appuntamenti con la musica dal vivo al music club anconetano, per la stagione firmata Domenico Mascitti e Giulio Spadoni di Anno Zero per il coordinamento artistico di Eric Bagnarelli, sono in cartellone per il 10 novembre con Nate James, vincitore del premio come Miglior Artista Straniero al recente Festivalbar, ed il giorno successivo con la Bandabardò.

Riccardo Sinigallia è uno dei personaggi più importanti del panorama musicale italiano. In quasi 20 anni di carriera, Sinigallia è stato produttore (Niccolò Fabi, Max Gazzè), autore (Frankie Hi Nrg Mc, Marina Rei), collaboratore, nonché ispiratore, della scena musicale pop underground degli anni ’90. Inventore di quel suono notturno dei Tiromancino e “responsabile” del grande successo del disco “La descrizione di un attimo” (comprese l’omonima hit e la bellissima “Strade” presentata al Festival di SanRemo).

Dopo la dipartita dai Tiromancino ha realizzato due dischi, il primo, omonimo, carico di sofferenza e atmosfere elettroniche, il secondo, “Incontri A Metà Strada”, è invece una vera e propria gemma nel mare delle produzioni italiane del 2006. Un album che finalmente rende giustizia alle grandi capacità di Sinigallia come artista solista.

“Incontri a metà strada” è un disco riuscito perché mette in mostra il meglio di tutto lo sterminato bagaglio creativo e musicale che Riccardo Sinigallia possiede: dalle ambientazioni “notturne” a una dimensione cantautorale molto originale e immediata; dalla passione per le macchine e l’elettronica al lavoro “low profile”, il tutto unito alla scelta di utilizzare parole e testi diretti e mai scontati.

Dieci canzoni semplici ma suggestive nella loro armonia, dai testi capaci di rendere immagini e riflessioni vitali (basta ascoltare “Amici nel tempo”, “Laura” o “Una canzone per Fede”). “Incontri a metà strada” è un disco che sceglie la “speranza”: guardando oltre, abbandonando amarezze e delusioni, per vivere appieno la vita, da uomo (ha da poco avuto un figlio dalla sua compagna, nonché bassista, Laura Arzilli) e di artista.

Così, dopo alcune esibizioni acustiche (chi ha avuto la fortuna di vederlo ha assistito ad un set veramente carico di suggestioni) e presentazioni radiofoniche, è partito il tour che prevede una formazione tipicamente elettrica per presentare il meglio della sua discografia (compresa qualche chicca proveniente dalle sue numerose collaborazioni).

Dice del suo approccio al live: “"Ho sempre vissuto i concerti in modo conflittuale: da una parte la grande emozione di incontrare e di suonare le canzoni non tanto al fine di ricevere applausi ma, per citare Antonin Artaud commediografo e attore francese, per vibrare insieme ad anime e corpi, e dall' altra le aspettative e l'imbarazzo della mia anima e del mio corpo, che adesso finalmente sto cominciando ad accettare con gioia e serenità."

La formazione elettrica sul palco : Riccardo Sinigallia: voce; piano; chitarra acustica; chitarra elettrica; campionatori; Daniele Sinigallia: chitarra elettrica; mandolino; Matteo Chiarello: chitarra elettrica (..e regista del video “Amici nel Tempo”); Laura Arzilli: basso; voce; Alessandro Canini: batteria

Orario inizio concerto ore 22.30
Informazioni Barfly per il pubblico: 071.2901224.

ARGOMENTI

EV

Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 04 novembre 2006 - 1107 letture