Imesa Osimo, Cioppi: ''A Veroli possiamo confermarci''

2' di lettura 30/11/-0001 -
Il coach della Robur sottolinea la prestazione della sua squadra nel match vincente contro Firenze e parla del prossimo impegno di mercoledì in trasferta.

da G.S. Robur Basket Osimo


“Quella conquistata contro l’Everlast Firenze è stata una vittoria molto importante per il nostro cammino”. E’ quanto ha dichiarato oggi il coach dell’Imesa Osimo Stefano Cioppi, analizzando l’esito dell’incontro che ha riportato la sua squadra al secondo posto in classifica del girone B della serie B-1, dietro la capolista Power Dry Pistoia.

“Contro Firenze ho avuto delle conferme su alcune idee che abbiamo in testa, cioè di poter tenere testa a qualsiasi avversario facendo leva sulla forza dell’insieme. Se altri team puntano su questo o quell’altro campione, la nostra forza è tutta nella squadra. Abbiamo nove giocatori che possono essere tutti determinanti ed intercambiali nei rispettivi ruoli”.

“Il nostro successo conquistato ieri –ha aggiunto Cioppi- parte da un gran lavoro difensivo profuso per tutto l’arco della gara e che negli ultimi dieci minuti ha prodotto i frutti sperati in attacco. E’ anche vero che siamo stati fortunati nell’affrontare una delle pretendenti alla vittoria finale del campionato senza il suo numero uno, Abbio, ma è anche vero che per come abbiamo giocato ieri tutto sarebbe stato possibile, anche con Abbio in campo”.

E venendo a parlare del prossimo impegno di campionato, in programma mercoledì 1 novembre, che prevede per l’Imesa Osimo la trasferta a Veroli, il coach Cioppi ha detto: “Sarà fondamentale recuperare le forze fisiche ma soprattutto quelle psicologiche, perché contro Firenze abbiamo speso molte energie. Non ci sarà il tempo per preparare al meglio la gara dal punto di vista tattico, ma contro Veroli chiedo alla mia squadra di giocare come contro Firenze. Veroli è un’altra grande del girone, e per questo dovremo fare molta attenzione”.

Per la cronaca, la Prima Veroli detiene il secondo posto in classifica, in compagnia oltre che dell’Imesa, anche di Firenze, di Brindisi, di Palermo (che ieri ha proprio battuto il Veroli, 72-62), del Matera e del Sant’Antimo.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 31 ottobre 2006 - 1027 letture

In questo articolo si parla di sport, osimo, stefano cioppi, imesa, everlast firenze





logoEV