Iniziative del Comune a soccorso degli alluvionati

3' di lettura 30/11/-0001 -
Raccolta di fondi, di beni di prima necessità, sospensione di bollette, la possibile concessione di credito agevolato alle famiglie e alle imprese colpite dall'alluvione così come di una moratoria sul pagamento delle quote di mutuo, di imposte, di sanzioni amministrative e di tasse in scadenza.

da Comune di Osimo
www.comune.osimo.an.it


L’Amministrazione Comunale ha lanciato una raccolta di fondi a favore delle famiglie osimane colpite dalla alluvione dello scorso 16 settembre. Tutti i privati e le aziende che intendono contribuire, possono farlo utilizzando il conto corrente postale n. 45075074 intestato alla Associazione “Il Sogno onlus”.

E’ stata nel contempo attivato, in collaborazione con la Caritas, un Centro di Raccolta di generi alimentari, vestiario, mobilio e generi di prima necessità, da mettere a disposizione delle famiglie colpite. L’Amministrazione Comunale, in tale direzione, ha già provveduto a sensibilizzare aziende e centri commerciali della zona, affinché mettano a disposizione materiale di magazzino.
Coloro che intendono prestare il proprio contributo all’iniziativa possono contattare il Comune di Osimo (071-7249221) o la Caritas Diocesana (071-7231133).

Il Comune di Osimo ha inoltre ottenuto dall’Astea la sospensione delle bollette di luce, acqua e gas per le utenze delle frazioni maggiormente colpite dall’evento calamitoso dello scorso 16 settembre, vale a dire Osimo Stazione e San Biagio. Tale sospensione risulterà particolarmente utile sia per i privati che, soprattutto, per le aziende, alle prese con la necessità di applicare complesse procedure di intervento per riavviare il ciclo produttivo.

Inoltre, ieri mattina presso la Sede Municipale il Direttore Generale del Comune di Osimo dottor Giancarlo Gasparini ha incontrato i dirigenti degli istituti di credito operanti sul territorio. Ai rappresentanti delle 11 banche presenti, l’Amministrazione Comunale ha sollecitato la concessione di credito agevolato alle famigliee alle imprese danneggiate dal fenomeno alluvionale dello scorso16 settembre.

Tutti i rappresentanti del sistema creditizio locale si sono dichiarati disponibili a prendere in esame la richiesta e a mettere in atto misure che, nel rispetto dell’autonomia dei principi di concorrenza e dei sistemi di garanzia, possano favorire le condizioni per la concessione di credito agevolato alle famiglie e alle imprese colpite.

Inoltre, su sollecitazione del Direttore Generale, gli istituti di credito verificheranno la possibilità di una moratoria sul pagamento delle quote di mutuo, di imposte, di sanzioni amministrative e di tasse in scadenza dopo l’evento calamitoso del 16 settembre e di quanto altro venga inserito nel decreto ministeriale che disciplinerà le agevolazioni ai danneggiati dall’alluvione.

Le banche locali, in tempi brevissimi, procederanno a contattare sia le famiglie che le imprese colpite, per prospettare loro le iniziative agevolate studiate, nel solco della spinta solidaristica sollecitata dal Comune di Osimo.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 27 settembre 2006 - 975 letture

In questo articolo si parla di