I genitori a scuola per “lavorare insieme” con i propri ragazzi

2' di lettura 30/11/-0001 -
L’iniziativa fa parte di un progetto avviato dall’Istituto A. Eistein di Loreto che ha l’obbiettivo di coinvolgere i genitori degli studenti nelle attività scolastiche.

da Istituto Alberghiero "A. Nebbia"-Loreto
www.einsteinloreto.it


Sabato 16 settembre, l’Istituto A. Eistein di Loreto, che quest'anno ha accolto ben 880 studenti ed ha assunto la nuova denominazione Albert Eistein per il Commerciale e Antonio Nebbia per l'Alberghiero, come conclusione del progetto d’accoglienza rivolto alle classi prime, ha ricevuto i genitori degli studenti, coinvolgendoli nelle attività scolastiche e nel progetto di prevenzione che si sta attuando all’interno della scuola.

L’iniziativa fa parte di un progetto scolastico che ha l’obbiettivo di “lavorare insieme” ai genitori per offrire un aiuto concreto alle famiglie. I genitori sono stati accolti dal Preside dell’Istituto Alberghiero Torquati e dallo Psicologo Lucantoni, l'esperto messo a disposizione dall'ambito territoriale di cui fa parte il Comune di Loreto.

“Specialmente in questo periodo le famiglie sanno molto poco dei propri figli. La scuola aspira ad un cambiamento culturale che permetta a genitori ed insegnanti di lavorare insieme – spiega lo psicologo Lucantoni – il nostro obiettivo è quello di lavorare sulla prevenzione del problema e per questo è necessario coinvolgere anche le famiglie; non è mai troppo tardi per avere un buon rapporto con i propri figli, l’importante è averne il desiderio. Nel corso dell’anno saranno proposti incontri tematici rivolti ai genitori e sarà sempre attivo uno sportello informativo rivolto agli studenti e alle famiglie.”

“Quest’anno i ragazzi delle prime hanno una maggior responsabilità. Il passaggio dalle scuole medie alle superiori rappresenta un grande cambiamento per loro, dovranno diventare più autonomi e a questo proposito, nel discorso d’inizio anno li ho esortati ad impegnarsi e a rispettare gli altri e se stessi – spiega il Preside Torquati – questa scuola offre numerose possibilità dal punto di vista educativo; nel pomeriggio, grazie a corsi facoltativi, i ragazzi possono approfondire lo studio delle lingue straniere, dell’informatica e conseguire così anche la patente europea. Nel corso degli anni gli studenti avranno la possibilità di effettuare stage in aziende italiane e all’estero e non mancheranno scambi culturali con gli studenti stranieri.”

Al termine del discorso del Preside le famiglie sono stati accolti all’interno dell’Istituto Alberghiero per un buffet realizzato dagli studenti di sala e cucina delle classi terze.









Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 22 settembre 2006 - 1071 letture

In questo articolo si parla di





logoEV