Domizio (UDC-AN): interrogazione sull'Ospedale di Rete

2' di lettura 30/11/-0001 -
È recente la notizia che l’inaugurazione dei lavori, prevista per il 17 settembre, non si farà: Claudia Domizio, capogruppo UDC e rappresentante AN-UDC, torna ad interrogare l’Amministrazione Comunale in merito allo stato del procedimento relativo all’Ospedale di Rete.

di Michela Sbaffo
redazione@vivereosimo.it


Claudia Domizio, capogruppo UDC e rappresentante AN-UDC, torna ad interrogare l’Amministrazione Comunale in merito allo stato del procedimento relativo all’Ospedale di Rete. Già in una seduta di luglio la Domizio aveva chiesto in Sala Gialla quale ‘fosse lo stato del procedimento, se fossero stati approvati e con quali atti il progetto preliminare, il progetto definitivo ed il progetto esecutivo anche in conformità alla legge 67/88; se fosse già stato consegnato il cantiere, quando e da chi, visto che risultano in loco materiali e strumentazione vari; chi debba provvedere ad oggi alla manutenzione dell’area particolarmente trascurata’.

In risposta, l’Assessore alla Sanità Francesca Triscari aveva confermato l’avvio dei lavori per settembre precisando inoltre come il Comune si fosse preoccupato di rilasciare l’autorizzazione a costruire e di consegnare l’area alla ASUR mentre manutenzione della stessa e iter di approvazione dei progetti ricadono sotto la responsabilità dell’Azienda Sanitaria.

È recente tuttavia la notizia che l’inugurazione dei lavori attesa per il 17 settembre non si farà: si attende la risposta della Regione in merito a un dubbio formale dell’Asur, e fino a che non sarà pervenuta, sarà impossibile accendere quel meccanismo a catena (autorizzazione della Regione – accreditamento socio-sanitario dell’Asur alla struttura – permesso del Comune di Osimo alla società Osimo Salute per cominciare a costruire) che porterà alla posa della prima pietra.

Perciò il ritornare della rappresentante AN-UDC sull’argomento è quanto più attuale, oltre che motivato -secondo le parole della stessa Domizio- dalla risposta “non soddisfacente" già prodotta dall’Amministrazione "in quanto le notizie richieste non sono state fornite”.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 06 settembre 2006 - 759 letture

In questo articolo si parla di





logoEV