utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO >

Unione per Osimo: ''Le Liste Civiche ci calunniano''

2' di lettura
895

Comunicato de "L'Unione per Osimo" in risposta alle dichiarazioni di "Su La Testa" in merito alla questione IPAB.

da Coordinamento de L’Unione per Osimo
"Si rimane allibiti dalle parole di Su La Testa nell’ultimo ennesimo attacco al centrosinistra osimano.

L’uscita dall’aula consiliare dei consiglieri dell’opposizione è stata solo motivata dalla mancanza di sufficienti elementi di valutazione forniti dalla giunta e dalla confusione da parte degli stessi componenti dell’amministrazione Latini sui progetti per la realizzazione dei cosiddetti “due cubi” dove viene prospettata la realizzazione tra l’altro di una RSA per anziani.

Dire che alla sinistra non stanno a cuore gli anziani ed il sociale è definibile solo con una parola: calunnia!

In realtà proprio per difendere i servizi riteniamo che in questo momento in cui si discute la fusione delle case di riposo e si fa un analisi dei bisogni degli anziani, pensare di costruire un'altra RSA lascia supporre che sotto sotto vi siano altri tipi di interessi.

Infatti si è preoccupati dal problema di chi pagherà la retta di ricovero dal momento che ora sembra estremamente difficile ottenere la convenzione di degenza con l’Asur, in quanto sul territorio a sud di Ancona è gia alta la presenza di case di riposo convenzionate.

Nessuno di noi vuole rette alte per gli anziani, ma è da considerare che la qualità del servizio offerto è importante anche per il rispetto della dignità della persona, e quando il servizio è elevato è inevitabile che i costi non possano scendere sotto certi limiti.

Per quanto riguarda il Buttari le rette, rispetto al servizio reso, non sono così diverse da altre strutture paragonabili a quella osimana. E proprio le liste di attesa al Buttari testimoniano il gradimento del servizio da parte degli anziani che desiderano essere ospitati.

Caro sindaco, su questioni così importanti e delicate che riguardano oltre al patrimonio secolare delle case di riposo e del livello assistenziale, sociale ed economico, anche la qualità della vita di tanti anziani e delle loro famiglie, eviti ed inviti le sue liste civiche (a proposito chi paga i mega manifesti 6x3 e le relative affissioni?) a cessare una polemica sterile mentre si impegni con le forze politiche e sociali a ricercare le soluzioni migliori per offrire servizi di qualità agli anziani."

ARGOMENTI

EV

Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 18 luglio 2006 - 895 letture