utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO >

Bancomat clonati: quasi un centinaio le denunce osimane

1' di lettura
1144

Dopo Ancona e Jesi quasi un centinaio di osimani si sono rivolti alle forze dell’ordine per denunciare la clonazione del proprio bancomat. La tecnica utilizzata dai malviventi è altamente sofisticata poiché agisce direttamente sui POS.

di Redazione
Quasi un centinaio di osimani si sono rivolti alle forze dell’ordine per denunciare la clonazione del proprio bancomat. Dopo Ancona e Jesi, si moltiplicano i casi anche nella nostra città.

La tecnica utilizzata dai malviventi è altamente sofisticata poiché agisce direttamente sui POS, ovvero la macchinetta dove il cliente digita il codice della propria carta.

Una volta impadronitisi dei dati i criminali cominciano a prelevare ogni giorno dai conti la cifra massima consentita, sui 250 euro.

Un sistema sofisticato contro il quale non ci si può difendere se non controllando sempre il proprio conto per verificare che non ci siano movimenti di denaro sospetti.

Le indagini degli inquirenti si stanno concentrando su un particolare centro commerciale dal grande bacino d’utenza, sito nella zona commerciale tra Osimo e Ancona: il nome rimane riservato per ragioni di segreto d’indagine. I ladri avrebbero operato sui POS di tale centro.

ARGOMENTI

EV

Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 13 luglio 2006 - 1144 letture