utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO >

Assindustria, Ancona: Luciano Brandoni riconfermato presidente

2' di lettura
1812

Luciano Brandoni, titolare della ditta Brandoni s.r.l. di Castelfidardo, è stato riconfermato presidente del Comitato Territoriale delle Valli dell’Aspio e del Musone di Assindustria Ancona. Un bilancio dell'attività finora svolta e una panoramica degli scenari futuri.

di Michela Sbaffo
redazione@vivereosimo.it
Il Comitato Territoriale delle Valli dell’Aspio e del Musone di Assindustria Ancona ha riconfermato come presidente Luciano Brandoni, titolare della ditta Brandoni s.r.l. di Castelfidardo. Alla vice presidenza sono stati chiamati Sergio Accorroni, della Accorroni s.p.a., e Stefano Taccaliti, della Camiceria Giovanni Taccaliti di Tiziana Taccaliti & C..

Brandoni, nel ringraziare coloro che hanno voluto riconfermargli la fiducia, ha tirato le somme di quanto realizzato finora dal Comitato: il bilancio finale può dirsi oltremodo positivo.

Tra le numerose iniziative portate a termine il rieletto presidente ha voluto ricordare con piacere anche come si sia instaurato un forte dialogo con le scuole per avvicinare i più giovani al mondo dell’impresa, attraverso il progetto di orientamento ”Gli alunni ‘raccontano’ l’industria” che nello scorso anno ha visto i ragazzi ospiti delle principali fabbriche e stabilimenti fidardensi.

Per il futuro due sono le parole chiave: “sicurezza” e “ordine pubblico”. “Il nostro compito in qualità di Comitato –ha esposto Brandoni- è sollevare le questioni di interesse per la nostra categoria e sensibilizzare gli enti competenti. Nel merito, apprendiamo con piacere che le Forze dell’Ordine hanno intensificato i loro sforzi contro la criminalità raddoppiando pattugliamenti e turni di lavoro. Tranquillità e serenità sono infatti alla base della crescita e della stabilità del territorio”.

Territorio che, continua Brandoni, sta davvero “crescendo rapidamente, senza che le imprese diano alcun cenno di cedimento”. Alla data attuale, si possono contare infatti circa 200 associati nell’ambito territoriale Ancona Sud. Tra le iniziative che saranno curate in futuro dal Comitato, rientra anche l’impegno a garantire politiche di integrazione nella realtà aziendale a favore di chi proviene dall’estero. “Si deve ancora valutare come intervenire –ha spiegato Brandoni- ma attraverso un attento studio dei dati territoriali potremo agevolmente trovare le soluzioni più congeniali, anche in collaborazione con altri enti.”

ARGOMENTI

EV

Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 12 luglio 2006 - 1812 letture