utenti online

Sale la protesta dei residenti contro il Tempio Crematorio

1' di lettura 30/11/-0001 -
Questo mercoledì alla Sala Gialla sarà discussa l’approvazione del progetto definitivo dei lavori di rilocalizzazione del Tempio Crematorio e si preannuncia battaglia.

di Redazione


Sale la protesta dei residenti di via S.Giovanni. Questo mercoledì alla Sala Gialla sarà discussa l’approvazione del progetto definitivo dei lavori di rilocalizzazione del Tempio Crematorio e si preannuncia battaglia.

I cittadini di via S.Giovanni, da sempre contrari alla costruzione del tempio, hanno raccolto 465 firme in segno di protesta: temono che con l’apertura dell’impianto la situazione della viabilità, già di per sé difficoltosa, peggiori ulteriormente. Sotto accusa anche i fumi che saranno rilasciati nell’aria dalla struttura.

La tensione sale, il confronto si avvicina. La protesta diventa sempre più visibile con l’affissione da parte dei residenti di un megastriscione di protesta apposto alle mura del cimitero: "Sindaco, no al forno crematorio".





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 23 maggio 2006 - 1046 letture

In questo articolo si parla di





logoEV
logoEV