utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO >

Judo Club Sakura: ancora un buon piazzamento per i nostri judoka!

4' di lettura
1393

Buon piazzamento dei Judoka del JUDO CLUB SAKURA OSIMO (4° società su 38) al Trofeo Città Castelfranco Emilia dell' 1 e 2 aprile scorsi: Michela D’Elia ha ottenuto inoltre il premio “miglior atleta del Torneo”.

da Judo Club Sakura Osimo
www.judosakuraosimo.it
E’ stata una bella avventura l’impresa compiuta dai ns. bravi Judoka (otto per la precisione) che hanno gareggiato al torneo di Castelfranco Emilia l'1 e il 2 aprile 2006.

Impresa riuscitissima a gran parte della squadra agonistica, che è andata quasi tutta a podio con i seguenti piazzamenti:

Federica Pasqualini categoria cadetti peso Kg 52
Michela D’Elia categoria cadetti peso Kg 57
Silvia Carnevalini categoria juniores peso Kg 70
Damiano Quattrini categoria esordiente B peso Kg 38
Elisa Strappato categoria esordiente B peso Kg 52
Serena Sclavi categoria cadetti peso Kg 63

Come società siamo arrivati 4° su 38 venute da tutta Italia; hanno gareggiato più di 200 atleti e ha partecipato anche una rappresentativa Belga gemellata con la società organizzatrice.

Una nota di merito va a Michela D’Elia che, grazie alle sue 3 vittorie, tutte ottenuto con il massimo del punteggio - il cosiddetto IPPON (che corrisponde al KO tecnico) - ha ricevuto il premio di “miglior atleta del Torneo”.

Siamo molto orgogliosi di questo premio perché sappiamo quanto sia difficile ottenerlo, la scelta viene fatta tra tutti quelli che arrivano ai primi posti di ogni categoria, e tra questi si deve scegliere colui che ha combattuto meglio!

Il risultato finale è stato rovinato “solo” in parte da qualche decisione arbitrale un po’ discutibile che non ha permesso a Riccardo Carnevalini e Michele Cappanera di andare sul podio, nonostante una buona condotta di gara, sia sotto il profilo tecnico che agonistico.

Comunque gli insegnanti rimangono fiduciosi e convinti che sapranno come fare per far valere, in una prossima occasione, tutto il loro valore, dove tireranno certamente fuori l’orgoglio che sempre fino ad ora li ha contraddistinti nelle competizioni, e dove questa volta nessuna decisione arbitrale potrà negare una vittoria netta e inconfutabile.

Ci auguriamo di continuare su questa strada e a questi livelli, anzi, siamo sicuri che lavorando insieme, com’è nello spirito del judo “Insieme per progredire”, si riuscirà ad ottenere buoni risultati anche nei prossimi tornei.

Purtroppo il judo è praticato da pochi adolescenti, e in questi ultimi tempi è difficile trovare dei ragazzi o ragazze disposti al sacrificio e alla dedizione, che credano in un ideale e lottino per raggiungere un obiettivo, che possa essere nello sport come nella vita.

Per fortuna ci sono esempi come i nostri Judoka che hanno volontà da vendere e voglia di imporsi: questi risultati sono il frutto di allenamenti praticati tutti i giorni per circa due ore e, nonostante questo, riescono a trovare il tempo per studiare ed hanno buoni risultati scolastici, perché chi vuol praticare Judo deve fare questo, solo attraverso il continuo esercizio fisico si può migliorare la forza fisica e quella spirituale, solo così si otterrà il perfezionamento del proprio corpo e forza nello spirito.

Il judo è una scuola di vita per tutti, non si tratta solo di apprendere delle tecniche ma di praticare una disciplina dura, che richiede molto sforzo e applicazione.

Venite a provare questo sport nella ns. palestra in Via Barbalarga n. 10 (edificio ASTEA, traversa di fronte la Pasticceria 3 Archi di via Guazzatore) e vedrete, che una volta fatta questa esperienza, e conosciuta la forza interiore che questa arte marziale trasmette, essa diverrà parte integrante di Voi stessi e non riuscirete più a farne a meno.



ARGOMENTI

EV

Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 14 aprile 2006 - 1393 letture