utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO >

Unimc: in scadenza il bando Erasmus

2' di lettura
996

Scade domani il bando Erasmus 2006/2007: 390 le borse disponibili per periodi di studi dai 3 ai 12 mesi. Secondo quanto rilevato dal Cri, gli studenti partiti con l’Erasmus negli anni precedenti hanno unanimemente espresso un giudizio positivo sulla loro esperienza.

da Università di Macerata
Domani è il termine ultimo per concorrere al bando Erasmus 2006/2007. Quest’anno sono 390 le borse disponibili per studenti iscritti a corsi di laurea e di dottorato che intendano trascorrere un periodo di studi da 3 a 12 mesi presso una delle 88 Università straniere in 20 Paesi Europei con le quali l’Università di Macerata ha stabilito accordi bilaterali.

La domanda di partecipazione deve essere inviata al Cri, “Centro rapporti internazionali” (piaggia dell’Università, 11 – 62100 Macerata, fax. 0733-2582636). Il modulo d’iscrizione e il bando sono disponibili al Cri o sul sito internet www.unimc.it.

Come ogni anno il Centro linguistico di Ateneo organizzerà corsi propedeutici di lingue straniere per gli studenti in mobilità, utilizzando formule combinate di insegnamento frontale e autoapprendimento.

Secondo quanto rilevato dal Cri, gli studenti partiti con l’Erasmus negli anni precedenti hanno unanimemente espresso un giudizio positivo sulla loro esperienza sia dal punto di vista culturale che accademico.

La socializzazione con ragazzi di diverse culture è stato l’aspetto più stimolante. Tutti i ragazzi hanno apprezzato le strutture informatiche e i servizi bibliotecari degli Atenei. Il giudizio globale sui risultati accademici ottenuti è stato soddisfacente in quanto la maggioranza degli studenti ha sostenuto e superato esami anche se con votazioni inferiori a causa delle difficoltà linguistiche.

Gli studenti ritengono che l’esperienza Erasmus sarà sicuramente di aiuto per la loro carriera lavorativa e si sentono più pronti e disponibili ad accettare eventuali offerte di lavoro all’estero.

ARGOMENTI

EV

Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 13 aprile 2006 - 996 letture