utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO >

Presentati i progetti per il Polo Scolastico Vescovara: ecco i primi 3

3' di lettura
1424

Ieri mattina nella Sala Maggiore del Comune si è svolta la cerimonia di presentazione dei progetti per il nuovo plesso scolastico in via Vescovara posizionatisi nella top-3 stilata dalla commissione comunale.

di Michela Sbaffo
redazione@vivereosimo.it
Ventidue le proposte giunte per il concorso di idee promosso dal Comune di Osimo al fine della creazione del nuovo polo scolastico in via Vescovara “e tutte di alta qualità”, ha chiosato l’Assessore Stefano Simoncini ieri mattina ringraziando tutti i partecipanti al bando in occasione della cerimonia di presentazione dei progetti giunti nella top-3 stilata dalla commissione comunale.

Tra i vari studi proposti per il nuovo plesso che andrà a collocarsi a valle di via Cagiata e sarà composto di scuola elementare, media inferiore e palestra polivalente ha trionfato quello della Well Tech s.r.l. presentato nella Sala Municipale dal capogruppo dott. arch. Baldo Calogero di Agrigento.

Si tratta di tre strutture ben distinte, unite tra di loro da passaggi sotterranei.
La scuola elementare è caratterizzata da un involucro vetrato composto da pannelli fotovoltaici tali da produrre energia elettrica.
L’atrio esterno tra la media e l’elementare è provvisto di una gradinata che fungerà da spazio di animazione di dimensioni tali da poter accogliere manifestazioni collettive sociali e culturali.
La palestra potrà essere usata anche in orari non scolastici per supplire alle esigenze dell’impiantistica sportiva locale; conforme alle previsioni tecniche del CONI in essa potranno svolgersi competizioni.

Ha riscosso molti apprezzamenti e destato curiosità lo studio del team coordinato dalla dott. arch. Lorena Luccioni di Firenze, giunto in seconda posizione: “Volevamo sfruttare al massimo l’integrazione possibile tra suolo e costruzione: l’edificio che ne risulta non è più una scatola muraria appoggiata al terreno ma nasce dai tagli e dalle pieghe di un versante naturale”.
Il plesso sembra infatti emergere dalla terra con un impatto ambientale quasi nullo: i tetti sono coperti dal verde della collina.

Al terzo posto si è piazzato il progetto del dott. ing. Franco Luminari di Jesi, caratterizzato dalla ‘piega’ dei fronti interni delle strutture nella ricerca del miglior adattamento possibile alla morfologia del luogo.

Dunque, il lavoro firmato Well Tech vince ma siamo ancora in un momento di pura ideazione: manca il progetto esecutivo e poi si potrà parlare di cantieri e effettiva realizzazione.

Per quanto riguarda i costi da affrontare per la nascita della nuova struttura, la cifra dovrebbe aggirarsi non oltre il tetto di € 8.500.000, e questa verrà coperta dalla vendita di immobili, in particolare della scuola di via Santa Lucia.

Alla cerimonia hanno presenziato anche numerosi studenti dell’Istituto per Geometri della nostra città.
Al termine dei lavori, l’assessore Simoncini ha annunciato che la mostra dei progetti allestita presso la Sala Maggiore del Comune diverrà nelle prossime settimane itinerante, assicurando la propria presenza presso i plessi scolastici cittadini che ne faranno richiesta al Comune.


1° classificato: Well Tech s.r.l.


2° classificato: Team Luccioni


3° classificato: dott. ing. Franco Luminari


Momento della presentazione del progetto vincitore, dott. arch. Baldo Calogero



ARGOMENTI

EV

Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 13 aprile 2006 - 1424 letture