utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO >

Monia Agostinelli lascerà il carcere brasiliano dopo quasi 4 anni

1' di lettura
1514

Il giudice di San Paolo in Brasile ha accolto l'istanza di liberazione anticipata per Monia Agostinelli, la giovane 28enne osimana arrestata in Brasile quasi quattro anni fa sotto l'accusa di traffico internazionale di droga.

di Redazione
Sta per finire l’incubo di Monia Agostinelli, la giovane 28enne osimana arrestata in Brasile quasi quattro anni fa.

La donna nel giugno del 2002 era con il marito in viaggio di nozze quando all’aereoporto di San Paolo era stata fermata dalla polizia brasiliana: nelle sue valigie i cani antidroga avevano fiutato 22 kg di cocaina. Immediato l’arresto per traffico internazionale di droga.

Primo verdetto per la sposa: 5 anni e 4 mesi di reclusione poi trasformati in 4 anni e 8 mesi. La donna si è sempre proclamata innocente sostenendo che le tele sistemate nelle valigie e contenenti la droga erano state loro consegnate da una guida brasiliana.

Per 3 anni e 10 mesi, mentre i suoi genitori continuavano a sostenerla da lontano, anche in sede giudiziaria, Monia ha lavorato nei laboratori dei diversi penitenziari dove è stata alloggiata: poiché, secondo il regolamento penitenziario brasiliano, ogni giorno di lavoro cancella tre giorni di prigione, l’avvocato della giovane ha presentato l’istanza, accolta, di liberazione anticipata.

Per Monia finisce un lungo incubo e presto potrà riabbracciare la famiglia: entro la fine del mese tornerà nella sua città, Osimo.

ARGOMENTI

EV

Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 12 aprile 2006 - 1514 letture