utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO >

Recanati: tariffe ancora invariate per la visita ai musei cittadini

2' di lettura
903

Confermate anche per il 2006 le tariffe e le agevolazioni per l’ingresso ai musei cittadini.

da Comune di Recanati

Confermate anche per il 2006 le tariffe e le agevolazioni per l’ingresso ai musei cittadini in vigore già dal 2002. Nessun aumento, dunque, per il quinto anno consecutivo dei costi dei biglietti per visitare il ricco e prestigioso patrimonio comunale.

Un provvedimento in linea con la politica dell’Amministrazione Corvatta di fare della cultura e della fruizione del patrimonio storico e artistico uno dei fiori all’occhiello della Città leopardiana.

Per il Museo di Villa Colloredo Mels, che conserva fra l’altro i capolavori del pittore Lorenzo Lotto, l’ingresso resta così fissato a 4 euro (ridotto 2,5 euro).

Per il Museo Gigli, dove è possibile ammirare cimeli e curiosità del grande tenore recanatese, l’ingresso è di 2,5 euro (ridotto 1,5 euro).

Per la Galleria di arte contemporanea e dei pittori dell’Emigrazione, un allestimento unico nel suo genere, dove è possibile scoprire le opere, fra gli altri, di Lorenzo Gigli, l’ingresso intero è di 1 euro, ridotto 50 centesimi.

Fermo alle stesse tariffe di tre anni fa anche il biglietto unico che consente, per 6 euro (ridotto 4,5) di visitare il museo di Villa Colloredo, il museo Gigli, la Galleria d’arte contemporanea, la Torre civica e il Museo didattico del centro nazionale di Studi Leopardiani.

Confermate anche le agevolazioni. Le gratuità riguardano i bambini fino a sei anni, i cittadini di Recanati (solo il martedì) e le visite di rappresentanza espressamente autorizzate dal sindaco o dall’assessore.

Sono previste invece riduzioni per le scolaresche di ogni ordine e grado e loro accompagnatori, per gli ultrasessantacinquenni e per gruppi – non scolastici – di più di 50 persone (per cui la tariffa d’ingresso è scontata del 50 per cento).

ARGOMENTI

EV

Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 25 marzo 2006 - 903 letture