utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO >

Anche a Macerata un cappuccino vale un ... PC

1' di lettura
962

Anche l'Università di Macerata partecipa all'iniziativa 'Un Pc al costo di un cappuccino', promossa dal Ministero dell’istruzione, dell’Università e della Ricerca per favorire la diffusione del computer portatile tra gli iscritti agli Atenei italiani. Ecco tutti i dettagli.

da Università di Macerata
Un Pc al costo di un cappuccino al giorno. Lo potranno avere gli studenti dell’Università di Macerata, che ha aderito all’iniziativa del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca per favorire la diffusione del computer portatile tra gli iscritti agli Atenei italiani.

Gli studenti possono usufruire di un finanziamento agevolato per un massimo di 1.200 euro, che dovranno essere restituiti in media con un euro al giorno in un arco di tempo che andrà dai 12 ai 36 mesi. Se hanno usufruito dell’esonero totale o parziale dalle tasse, i ragazzi hanno diritto a un ulteriore sconto di 200 euro.

Per poter acquistare il Pc, è necessario recarsi ai centri Caim (palazzo Ciccolini, tel. 0733.2593941) o Celfi (vicolo Tornabuoni, 5 – tel. 0733.2584411) dove verrà rilasciato un codice personale per ottenere il finanziamento.

Una volta ottenuto il codice, basta recarsi dal rivenditore autorizzato e scegliere il modello di computer più adatto alle proprie esigenze. Il Costo? Naturale, quello di un cappuccino al giorno.

ARGOMENTI

EV

Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 22 febbraio 2006 - 962 letture